ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Tendenze

Etnico, che fine ha fatto?

Anni Ottanta? L'etnico comanda. Nel periodo dell'edonismo reganiano non c'era soggiorno o camera da letto senza un batik appeso, un grande ventaglio dipinto a mano, una serie di maschere tribali, statue e statuine in legno scuro, arazzi tessuti a mano, mobili dall'utilizzo a noi sconosciuto provenienti dai suq (ma si scrive anche "suk") e dai mercatini orientali, peruviani, africani…

Nell'articolo raccontiamo del successo dell'arredamento etnico chic negli anni Ottanta e della sua rinascita ai giorni nostri.

L'arredamento etnico chic degli anni Ottanta

Negli anni Ottanta, prima dell'esigenza estetica dettata dallo stile dell'arredamento, c'era la volontà più o meno dichiarata di "pavoneggiarsi" con souvenir provenienti da mete lontane. Viaggiare per il mondo non era proprio alla portata di tutti: in quegli anni non c'erano le tariffe low cost, i viaggi last minute e last second, bisognava passare dall'agenzia anche solo per l'acquisto di un biglietto ferroviario e ci si fidava ciecamente dell'esperto di turno, che elargiva consigli e dettava le regole in merito al costo di viaggio, albergo, trasferte, escursioni, tariffe.

Acquistare sul posto un mobile indigeno - o avvalersi dell'importazione o dei negozi specializzati - significava collocarsi in una certa fascia socio-culturale (non solo economica). Chi ha vissuto quegli anni, sa che a un certo punto la coppia di amici t'invitava a vedere le foto delle vacanze ed eri spacciato: ti toccava una serata di proiezione di mille diapositive, e i caricatori non finivano mai.

Ci risulta che questa pratica sia in disuso, soppiantata però dalle cronache in diretta dai social… ma almeno, se ci annoiamo mentre guardiamo gli album delle foto altrui, l'amico che le ha scattate/postate non se ne accorge.

L'arredamento in stile etnico moderno: note esotiche dei nostri giorni

Torniamo a oggi. L'etnico è ancora di moda, ma con canoni diversi: non è più protagonista assoluto delle nostre case di viaggiatori (coloro che non vedono l'ora di partire) e case di turisti (coloro che non vedono l'ora di arrivare). Si tratta piuttosto di pezzi sapientemente mescolati con contesti più moderni, magari in forma di accessorio o complemento, vissuti più come oggetti unici piuttosto che come ricostruzione di un ambiente tipico.

Una casa monotematica ispirata, per esempio, al Giappone, ha senso se sei in Giappone, appunto, ma qui rischia di essere fuori contesto. E questa è una lezione che abbiamo imparato del grande Bruno Munari, che sapeva citare le diverse civiltà in chiave contemporanea, mantenendo un carattere personalissimo.

È come arredare un soggiorno con panche in legno, tavolo rustico e stufa della Scandinavia: certo, l'ambiente è accogliente, ma l'effetto collaterale è "baita in città" e sicuramente dopo un po' verrà a stancare.
Per dare un tocco etnico, e se ci pensate bene questo consiglio potrebbe valere anche per l'abbigliamento e il makeup, il segreto è la citazione.; una citazione, non il total look. Perché i colori caldi, i legni scuri, i tessuti materici e ricamati, i tendaggi pesanti e i rivestimenti decorati, se esibiti tutti insieme tolgono ossigeno all'ambiente, che se grande sembrerà più piccolo e se piccolo sembrerà claustrofobico.

Trucchi e idee per l'arredamento etnico moderno

Le idee alla base dell'arredamento etnico moderno sono potenzialmente infinite. Nel contesto di un'abitazione arredata con mobili moderni, la citazione che ci proietta nella cultura di un altro paese può davvero raccontare tanto dei nostri gusti e interessi. Infatti, l'arredamento etnico chic arriva da paesi lontani anche molto diversi tra loro: dal profondo Oriente, dall'Africa, dal Sud America.

I mobili che danno vita ad atmosfere etniche rispecchiano la cultura di popoli che vivono in ambienti e contesti completamente diversi dai nostri. Gli oggetti dal fascino esotico dello stile etnico possono essere funzionali oppure puramente decorativi. Ci sono accessori e complementi d'arredo adatti a ogni spazio della casa. C'è l'imbarazzo della scelta. Bisogna dunque fare attenzione a non creare un effetto stracciatella, con elementi che stridono tra loro e un'armonia raggrumata come l'uovo strapazzato sul fuoco.

Ecco trucchi e consigli per dare un tocco etnico all'arredamento, senza rinunciare all'eleganza.

L'ingresso con arredamento etnico chic

"Per me si va ne la città dolente, per me si va ne l'etterno dolore". In una casa l'ingresso dice tutto. E per Dante anche quello dell'Inferno doveva dare un'idea ben precisa ai visitatori. Non si scherza, si arreda dalla porta in poi con accortezza.

Se il nostro obiettivo è allestire uno spazio caratterizzato da arredamento etnico chic, la scelta di inserire una citazione esotica nell'ingresso della casa non è da sottovalutare. In questo modo sorprendiamo i nostri ospiti, che non si aspettano oggetti in legno grezzo sheesham o di acacia, con decorazioni naturalistiche dai colori caldi.

Una stuoia in iuta fa da passerella a chi entra e suscita l'evocazione dei materiali della natura. Una valida alternativa è rappresentata da tappeti colorati con disegni geometrici. I tappeti persiani si abbinano bene sia all'arredamento in stile classico sia a quello più moderno che ammicca al minimalismo.

Per evitare di scadere nel pacchiano, occorre fare una piccola rinuncia: quel vaso enorme con disegni neri sinuosi, la forma allungata, non deve stare proprio all'ingresso del nostro appartamento. Gli oggetti etnici troppo ingombranti in prossimità della porta danno un colpo d'occhio eccessivo, fanno parte della categoria del "troppo che stroppia" e non sono adatti a chi desidera mantenere una sobria eleganza in tutti gli angoli della casa.

Le sfumature dell'esotico possono farsi notare anche in un oggetto piccolo e discreto come un appendiabiti. Si tratta di un semplice complemento d'arredo che trova la sua collocazione ideale proprio accanto o davanti alla porta dell'ingresso.

L'arredamento etnico moderno in soggiorno

L'arredamento etnico moderno in soggiorno dà un'impronta esotica a tutta la casa. Il salotto è il locale in cui si trascorre la maggior parte del tempo quando si è in casa. Mette a disposizione uno spazio più ampio rispetto alle altre stanze. Così ci permette di osare di più e di concederci qualche audacia.

Sono numerosi i mobili che possiamo scegliere per dare alla nostra abitazione un'atmosfera in linea con lo stile etnico. Il divano è il protagonista indiscusso del salotto ed è il primo mobile che ci suggerisce nuove interpretazioni esotiche. Cuscini ricamati con orpelli dorati rendono più bello e confortevole lo schienale. Un pouf con colori e texture dal gusto esotico po' essere accostata a un sofà con un rivestimento materico e in tinta unita.

Anche le tende contribuiscono a dare intensità al fascino dell'arredamento etnico moderno in soggiorno. Sono perfette quelle costituite da pannelli sovrapposti. Devono essere presi in considerazione solo i modelli di tende laterali, mentre sono banditi dallo stile etnico i tendoni pesanti, con tanti drappi, che tolgono luce e attirano polvere.

In soggiorno per realizzare l'armonia di un arredamento etnico chic, sono ammesse le piccole collezioni dal mondo. Rappresenta un eccesso invece l'arazzo che campeggia sopra il divano, soprattutto se abitiamo in città, e non in una casa di campagna.

In un contesto rustico, invece, è possibile sbizzarrirsi con l'accostamento di stili diversi. Del resto, uscireste con gonna ungherese, copricapo cinese, poncho messicano e zoccolo olandese? Non credo. Ma ognuno di questi pezzi, da solo, può essere sinonimo di stile e, perché no, dettare una moda.

La cucina in stile etnico moderno: mobili appetitosi

Le idee per l'arredamento etnico moderno riguardano anche la cucina, lo spazio più intimo della casa, dove spesso ci si intrattiene chiacchierando mentre si preparano le leccornie del pranzo o della cena. In una cucina abitabile, dove c'è un ampio tavolo per mangiare in compagnia, un centro tavola di graziosa fattura esotica dà quel tocco originale tanto apprezzato dagli sguardi di chi abita la casa e dei visitatori.

Se si dispone di spazio sufficiente, accanto ai moduli geometrici della cucina moderna, è possibile collocare una dispensa tibetana, colorata, massiccia, con decorazioni floreali disposte lungo linee circolari chiuse. Un tavolo in stile etnico può essere abbinato a sedie dal design contemporaneo. È apprezzato anche l'accostamento opposto, con sedute esotiche e tavolo moderno. Bisogna invece resistere alla tentazione di far tutto con oggetti che provengono da un paese lontano: il colpo d'occhio rileverebbe grossolanità ed eccesso.

L'arredamento etnico chic del bagno: viaggiare con la mente anche sotto la doccia

L'arredamento etnico chic non si ferma davanti a niente. La doccia, la vasca e i sanitari non lo spaventano. Anche la stanza da bagno diventa uno dei suoi territori. Quali sono le migliori idee per un arredamento etnico moderno in bagno?

Anche in mezzo al luccichio delle piastrelle e allo scroscio dell'acqua, un oggetto che viene da lontano fa la sua figura. Dà al locale un aspetto diverso, più ricercato, più inconsueto, perfetto per chi desidera suscitare stupore nei suoi ospiti.

Le stampe antiche possono essere fissate a una delle pareti del bagno. Si abbinano alle piastrelle orientali e rispondono ai gusti più sofisticati. Occorre prestare attenzione all'abbinamento dei colori. Devono essere tutti sulla stessa tonalità, con un effetto d'insieme all'insegna del "tono su tono".

La camera da letto in stile etnico: sogni di posti esotici

Il luogo del riposo e della tranquillità per eccellenza in casa è la camera da letto. Lo stile etnico la invade con risultati apprezzati da molti. Quante sono le idee per un arredamento etnico moderno che favorisca il benessere e l'armonia? Mille, diecimila, centomila, infinite … La creatività non incontra limiti e si appoggia ai moltissimi paesi che ci forniscono arredamento esotico e carico di fascino.

Il letto etnico è l'oggetto fondamentale in una stanza che si ispira alla cultura di un popolo lontano, che sia orientale, africano o del Sud America. La testiera del letto matrimoniale etnica dà un grande contributo all'atmosfera della stanza, la influenza in modo significativo. Può rappresentare una porta antica. In alcuni casi, è costituita da un'imbottitura con il rivestimento di un pannello in seta antica. In altri, infine, la testiera del letto matrimoniale etnica è una sorta di vecchia insegna oppure un grande piatto beneaugurante.

E per la camera da letto dei ragazzi? L'arredamento in stile etnico moderno piace anche ai più giovani. I dettagli che trasportano in luoghi remoti del pianeta sono il copriletto e i comodini che possono non essere rigorosamente abbinati, per lasciare ampio spazio alla creatività.
Potrebbe starci anche un folto tappeto: sono bellissimi quelli peruviani.

Ricapitolando, per dar forma e vita a una camera da letto in perfetto stile etnico occorre fare attenzione alle caratteristiche dei mobili principali che la rendono il luogo ideale per il riposo: un letto etnico è indispensabile e la testiera del letto matrimoniale etnica è la ciliegina sulla torta, il cracker sotto il pezzo di gorgonzola. A ciascuno il suo.

Corridoi etnici: l'esotico del passaggio

L'arredamento in stile etnico moderno può fare capolino anche nei corridoi. Lungo le pareti può essere esibita una collezione di oggetti: per esempio, una serie di stampe giapponesi, maschere africane di diversi paesi del continente, piatti in rame, arazzi colorati o papiri. È preferibile esporre ogni manufatto senza racchiuderlo in una cornice. Così ogni oggetto viene proposto come un piccolo universo in cui è racchiusa la cultura del paese di provenienza. Il suo stile originale non viene snaturato.

L'arredamento in stile etnico africano: suggestioni oltre il Mediterraneo

Il gusto per i mobili di paesi lontani può concretizzarsi nella scelta di oggetti di diversa provenienza per la propria abitazione. È molto amato l'arredamento in stile etnico africano. I mobili caratteristici dei paesi africani sono in legno e vengono abbinati a tessuti dai colori vivaci. Vengono realizzati con una cura particolare per le superfici perfettamente levigate. Sono messe in risalto le venature del legno e le forme dei manufatti sono morbide, sinuose, affusolate.

Sugli scaffali del soggiorno o sulle mensole del corridoio possono essere esposte statue di piccole dimensioni tipiche dell'artigianato del continente nero. Spesso rappresentano figure femminili dal fisico slanciato. Un altro tema delle raffigurazioni è quello della mano. Per il soggiorno uno sgabello con la seduta a forma di palmo e falangi dà un tocco esotico e arricchisce l'atmosfera della casa.

TANTO STILE E DESIGN NELLA TUA CASELLA EMAIL! ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWLETTER.
Per rimanere aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Per fare della tua casa, la casa più bella che c'è!

Tra i diversi oggetti dell'arredamento in stile etnico africano, ci sono i pouf rivestiti di tessuti naturali, con una texture grossolana, un po' ruvida, che mette in evidenza i volumi bombati. I colori son sgargianti o neutri. Le fantasie rappresentano figure umane o animali o decorazioni geometriche.

L'arredamento etnico economico: il sapore esotico che piace al portafoglio

Il desiderio di inserire nella propria casa un mobile o un complemento d'arredo progettato e realizzato in un paese lontano non sempre pesa tanto sul portafoglio. È possibile trovare arredamento etnico economico. Per regalare allo spazio del soggiorno un tocco di fascino di un paese lontano è sufficiente collocare piccoli soprammobili. Sulle mensole del soggiorno possiamo collocare, per esempio, statuette dell'Indonesia, colorate, che raffigurano animali e proiettano in una natura lussureggiante, diversa da quella a cui siamo abituati.

Hai trovato interessante l'articolo? Scopri tutti gli articoli correlati all'argomento:

arredamento etnico

facebook twitter pinterest google

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse