ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Tendenze

Pavimenti e rivestimenti bagno: ecco le tendenze del 2018.

Quando si parla di pavimenti e rivestimenti bagno bisogna entrare nell'ottica che la stanza da bagno oramai non è più da considerarsi come un semplice ambiente di servizio, bensì come una parte della casa cui va dedicata un'attenzione particolare al pari, se non di più, della zona living. Non solo perché è uno spazio dedicato a noi stessi ed in quanto tale è necessario che sia particolarmente accogliente e consono al nostro gusto personale, ma anche perché in pochi metri quadrati deve essere in grado di essere esteticamente curato nei minimi dettagli e perfettamente funzionale. Questo chiaramente non è un concetto nuovo per chi è appassionato di design d'interni, ma sicuramente nel corso degli ultimi anni è un argomento che forse non è più appannaggio esclusivo di pochi eletti, ma sta entrando pian piano nella mentalità e quindi nelle case di tutti. Scegliere l'arredamento giusto del proprio bagno è fondamentale perché sarà uno spazio all'interno del quale ci si potrà dedicare una coccola ogni volta che si vuole. Per questo motivo, oggi come non mai, nella produzione e nella ricerca di nuovi pavimenti e rivestimenti bagno viene rivolta e dedicata sempre più attenzione. Andiamo dunque a vedere quali saranno le novità per quanto riguarda il design dei bagni per il prossimo 2018.

Arredo bagno di design: cosa ci aspetta per il 2018?

L'arredo bagno del 2018 si preannuncia con un design all'insegna del minimalismo e della semplicità tipiche dello stile nordico, più in particolare di quello scandinavo. Uno stile che si ispira all'architettura industriale, ma anche ai colori caldi del legno ed alla solidità della pietra. Un gusto che è in grado di conciliare il progresso tecnologico ed il fascino più selvaggio di un ambiente naturale. Ciò significa che non vedremo forme fredde e spigolose, ma linee morbide ed arrotondate, profili smussati ed accoglienti sia per quanto riguarda i sanitari che la rubinetteria. Addio agli accessori high tech ma impersonali e benvenuti complementi dalle sinuosità più naturali, purtuttavia senza dover rinunciare ovviamente all'aspetto tecnologico.


Gli elementi dei nuovi bagni sono puri come i materiali che li vanno a circondare, inserendosi in un contesto cromatico privo di fronzoli ed orpelli shabby quanto piuttosto in un ambiente più essenziale e primitivo. Le mattonelle bagno si travestono all'occorrenza da pietra, da legno o da tessuto, ne imitano le forme, il colore, la texture e la sensazione tattile. Si alternano tinte scure come il nero, il grigio antracite ed il verde profondo al bianco o al tenue rosa cipria. Non ci sono colori accesi, non ci sono contrasti cromatici: le nuances dei nuovi bagni di tendenza si mescolano in maniera naturale senza essere mai aggressive. La parola d'ordine è: materia.

Tra veri materiali naturali e grès che li imitano alla perfezione, ecco quali saranno i pavimenti e rivestimenti bagno

Come anticipato, la tendenza generale dell'arredo bagno di design 2018 è quella di puntare molto sul tema dei materiali naturali nel perseguimento di uno stile ricercato e decisamente caldo. Non importa molto se il materiale in questione sia vero o solamente una riuscita imitazione, quanto piuttosto che l'effetto della texture sia assolutamente realistico e si allontani il più possibile dai cromatismi e dalle brillantezze viste in precedenza. Le superfici devono essere semplici, lisce ed opache: che si tratti di una pietra naturale oppure un legno vissuto, che sia un tessuto oppure un marmo, l'unica cosa che deve brillare sono in contrapposizione solo le rubinetterie e gli accessori. Dal forte carattere, vedremo prima di tutto la pietra naturale impiegata sia nella scelta dei rivestimenti che dei sanitari. Leggermente irregolare, materica ed imperfetta, sia alla vista che al tatto, la pietra ha la forza e la capacità di regalare sempre un risultato incredibilmente caldo e naturalistico. Il legno, già sdoganato per la zona bagno da anni, ormai è stato definitivamente incluso tra i materiali ideali per creare una vera e propria Spa in casa propria, grazie anche i nuovi trattamenti che ne consentono una durata ed una resistenza maggiore all'umidità ed all'acqua. Per quanto riguarda invece l'uso del marmo, vedremo sia colori chiari come il Calacatta, il Carrara o lo Statuario, che scuri, mescolando sfumature intense alle venature più delicate.


L'effetto del marmo è sempre di grande eleganza, basta chiaramente scegliere le tonalità giuste a seconda degli spazi senza eccedere. Ovviamente per chi non volesse investire in cifre eccessive, c'è la possibilità di optare per soluzioni più economiche, ma nondimeno qualitativamente valide ed allo stesso tempo eleganti e di design. Come per la pietra, a volte imitata così bene da riprodurre micro fossilizzazioni e porosità, anche per il marmo sono previste infatti imitazioni in grès porcellanato. C'è da precisare che ormai pavimenti e rivestimenti bagno in questo materiale si sono così evoluti che è davvero diventato difficile riuscire a scorgere le differenze rispetto ai materiali originali. Ma di particolare innovatività saranno senza dubbio le due tendenze dell'uso del grès ad imitazione del legno e del tessuto. Potremmo scegliere ad esempio dei rivestimenti ispirati alla tecnica giapponese Yakisugi nella quale il legno di cedro veniva carbonizzato per renderlo più resistente e duraturo, oppure scegliere delle superfici che, attraverso l'ausilio delle nuove tecnologie digitali, sono in grado di di ricreare perfettamente l'effetto del lino o della seta.

Geometrie delle maioliche bagno e piastrelle formato XL

Accanto alle già consolidate maioliche bagno dalle forme geometriche in stile retrò, originali e suggestive nelle loro combinazioni su maglia esagonale o a spina di pesce che tanto hanno spopolato in questi ultimi anni, il 2018 vedrà l'affermarsi soprattutto di piastrelle bagno dai formati extra large. Lo stile del finto recupero ha forse definitivamente intrapreso la strada del tramonto. I rivestimenti che imitano le piastrelle di una volta con disegni e decorazioni fatte in serie probabilmente hanno stancato e stanno lasciando il posto a rivestimenti più neutri.


Non a caso anche differenziandosi per quanto riguarda il formato: se da una parte le piccole maioliche decorate una volta messe in opera danno un effetto escheriano nella combinazione d'insieme, frammentata, policromatica ed eterogenea, le grandi superfici che oggi invece vengono ricercate sono nitide, monocromatiche o appena sfumate, ma con un effetto complessivo di pulizia e linearità. Parliamo di lastre con misure come 180×80 cm, ma anche di tagli da 320×160 cm dall'effetto opaco e non riflettente che, in alternativa ai marmi ed ai listoni in legno, saranno una perfetta soluzione per creare superfici lisce ed omogenee.

Quali accessori e finiture abbinare alle ceramiche bagno

Se per quanto riguarda i pavimenti e rivestimenti bagno è stato detto tutto, rimane da curare un ultimo argomento: quello delle finiture. Il 2018 sarà senza alcun dubbio l'anno dell'ottone per ciò che riguarda la rubinetteria. Abbandonato ormai definitivamente l'acciaio, sembra che la nuova frontiera del design voglia colori caldi e shiny che facciano dimenticare la freddezza del cromato. Senza timore di un ritorno all'eccessivo sfarzo dei bagni anni 80, tutte le sfumature dall'oro al rose gold, dal rosato al copper saranno protagoniste nei bagni di tendenza soprattutto in abbinamento al marmo. Nonostante sembri un accostamento molto classico, c'è da dire che l'effetto complessivo riesce ad essere comunque moderno e convincente. In direzione invece diametralmente opposta, ci sono poi le nuove creazioni negli ambiti del termoarredo: i nuovi elementi riscaldanti di tendenza d'ora in poi sono in ceramica o cedro del libano, dalle forme che non lasciano nemmeno lontanamente immaginare che si tratti di scaldasalviette e non di pregiate sculture. A completare questo quadro d'insieme, va fatto un accenno agli specchi retroilluminati con tecnologia al LED. Incredibilmente suggestivi per quanto riguarda il loro stagliarsi in maniera nitida rispetto alla parete, sono in grado di creare geometrie che donano carattere all'ambiente ed allo stesso tempo si prestano perfettamente alla loro funzione di illuminare la zona lavabo.

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse