ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Progettare gli spazi

Consigli per la ristrutturazione di una cascina: lo stile country.

State pensando di ristrutturare una vecchia cascina e non sapete da dove iniziare?
Le cascine di campagna, soprattutto per chi abiti tutto l'anno in città, rappresentano un luogo di fuga dal caos e dallo smog quotidiano. Sono l'ambiente ideale per riposare i sensi, godere della natura e del silenzio, in totale relax. Chiudendo gli occhi e immaginando questi luoghi, a noi viene subito in mente uno stile rustico e country e le sue caratteristiche distintive di arredamento.

Esistono vari casi di cascine ristrutturate negli interni con diversi elementi moderni piuttosto che con un arredo particolare, ad esempio in stile nordico. Certamente tutto si può fare, tuttavia a nostro avviso l'ideale è mantenere una sorta di continuum con il carattere originario di questi luoghi, evitando di snaturarli: sì ad elementi in legno, in pietra, aggiunte dal carattere industrial e shabby chic, ma senza andare oltre.

Ecco, allora, alcuni consigli per la ristrutturazione di una cascina che avrà tutte le carte in regole per essere un luogo da sogno.

Ristrutturare una vecchia cascina: basi strutturali ed elementi distintivi

Tra le caratteristiche base di una cascina spiccano gli ambienti molto ampi: da questo punto di vista, sicuramente è apprezzabile la decisione di non integrare pareti che separino ciò che non era in precedenza diviso, a meno che lo spazio sia realmente troppo dispersivo. In questo caso, avete il permesso di intervenire. Non ci riferiamo solo all'area calpestabile, ma anche allo spazio verticale. Infatti, in questo caso un'idea saggia è quella di creare uno o più soppalchi, ad esempio con strutture autoportanti in legno o in ferro.



Altro elemento distintivo è la prevalenza di materiali naturali, come il legno grezzo e la pietra, che si ritrovano negli interni della cascina. Muri in pietra o in cemento e travi in legno a vista sul soffitto sono parte integrante dell'arredo e come tali devono essere assolutamente preservati. Da rispettare anche i pavimenti, rigorosamente in cotto o realizzati con un parquet rustico, a seconda delle stanze.
Ristrutturare una vecchia cascina eliminando componenti come queste è da considerarsi come un vero e proprio sacrilegio.

Per ultimo, nella maggioranza dei casi nelle antiche cascine è presente una loggia che affaccia sull'esterno. Questo spazio è tanto importante quanto gli interni, per cui è bene arredarlo con stile, unitamente ad eventuali mobili di recupero restaurati.

Ristrutturare una vecchia cascina: la presenza del camino

Un paragrafo a sé merita il camino che è un elemento da mantenere assolutamente. In tal senso, nella ristrutturazione della cascina è da inserire anche quella relativa al camino che, una volta sistemato, potrà diventare una delle chicche dell'intera abitazione.

A livello funzionale, il nostro suggerimento è quello di inserire nel camino un inserto prefabbricato, di quelli realizzati in acciaio e ghisa che hanno in dotazione una camera di combustione chiusa. Tale accorgimento, infatti, vi permetterà di sfruttare il camino al massimo anche in ambienti molto grandi, senza che dobbiate preoccuparvi di eventuali dispersioni di calore. Infine, controllare anche lo stato della canna fumaria e della cappa.

A questo punto, potrete dedicarvi a restaurare il camino, ridando l'originale splendore agli elementi in pietra piuttosto che a quelli in marmo, perfetti ad adattarsi al nuovo contesto, sia che decidiate per uno stile rustico o country, uno stile più classico ma anche ultramoderno. Per completare l'atmosfera calda ed elegante favorita dalla presenza del camino, vi consigliamo di circondarlo di panche e sedute di vario tipo, così da ricreare il perfetto luogo di ritrovo per le serate più fredde.

Cascine ristrutturate: interni country e mobili di recupero

Accertata la presenza del camino e gli accorgimenti a livello strutturale, le vostre cascine ristrutturate dovranno avere interni all'altezza. L'arredo è dunque essenziale e, in questo senso, i mobili di recupero giocano un ruolo determinante, sposandosi alla perfezione con il concetto rustico e country di questo ambiente. Infatti, nonostante questo stile implichi tratti genuini e ciò che vince è la semplicità, l'attenzione ai dettagli è fondamentale.

Partiamo dai colori: arredamento, mobili e complementi sono caratterizzati dall'alternanza tra i toni naturali dei materiali (in particolare del legno grezzo e della pietra) e il bianco, oltre alle tinte pastello tra le quali prevale il verde menta. Motivi floreali per la carta da parati e colori caldi per i muri, in ogni caso ispirati all'ambiente.

Come anticipato, i mobili di recupero sono perfetti per arredare questi spazi: devono essere pratici, robusti e funzionali, dalle linee sobrie. Credenze, armadi e cassapanche ma anche comodini e sedie restaurate vi serviranno per riempire le stanze e inviare un chiaro e forte messaggio di rispetto e attaccamento alle origini, il tutto migliorato e adattato per far fronte alle esigenze moderne.

Per quanto riguarda oggetti e biancheria: servizi di porcellana, vasetti in vetro usati come contenitori, elementi in ferro e in ferro battuto; tende e cuscini, copri letti e copri divani sono realizzati con decorazioni all'uncinetto dalle trame colorate.

Ristrutturazione e arredo della cascina: gli ambienti

Nella ristrutturazione della cascina, una volta scelta la destinazione d'uso delle varie stanze, sarà il caso di pensare all'arredamento giusto per ognuna.

In una cucina rustica e country – ambiente prediletto dal punto di vista di questo stile – non può mancare il pavimento in cotto, mentre la pareti saranno tinteggiate in colori chiari e caldi. In alternativa, l'aspetto sarà ancor più tradizionale nell'eventualità in cui vengano mantenuti i muri in pietra.
Mobili di recupero come un grande tavolo in legno e una credenza con ante in vetro, all'interno della quale inserire i servizi in porcellana che arricchiranno anche l'estetica dell'ambiente.
Elementi funzionali e al tempo stesso decorativi, sono poi pentole in rame, ceramiche bianche e lavorate, oltre ad accessori in latta. L'importante è che sia tutto all'insegna della sobrietà.

Per la vostra cascina ristrutturata, gli interni della zona dedicata al soggiorno-salotto country saranno anche in questo caso all'insegna della funzionalità, proprio come la vita di campagna alla quale si ispira questo stile. Qui l'immancabile camino restaurato e mobili di recupero come cassapanche e bauli, da utilizzare ad esempio in veste di surrogati di un tavolo di appoggio in prossimità dei divani o lungo il perimetro del salotto. A completare il tutto, madie e librerie ricche di volumi intervallati da soprammobili, ad esempio in ceramica.
Tanti tessuti per coprire i divani e per le tende, come il cotone grezzo o il panno e stoffe tipo plaid. Da non dimenticare, tanti cucini che riportino le tipiche decorazioni all'uncinetto.

Passando alla camera da letto rustica, naturalmente si ritroveranno stoffe e biancheria simili a quelli del salotto, ricche di ricami. Se potete godere della fortuna di un antico camino anche in questa stanza tanto meglio, altrimenti dovrete impegnarvi ancor di più per arricchire al meglio l'ambiente e restituirgli il fascino della tradizione: il letto matrimoniale è naturalmente il protagonista e dovrà essere rigorosamente in legno o in ferro battuto, genuino e caratterizzato da una struttura semplice. Per il pavimento è consigliabile un parquet rustico, mentre per le pareti un colore tenue che si ispiri alla semplicità rurale, come l'ecru o il beige.
Per i mobili di recupero, una cassapanca o un baule antico ai piedi del letto rappresenta un must have. A seguire i comodini e un cassettone sovrastato da un vaso in coccio, all'interno del quale adagiare un mazzo di fiori freschi. Completa il quadro una poltrona in rattan imbottita, posizionata ad un angolo della stanza, esteticamente romantica ma anche comoda e funzionale.

L'ultimo ambiente interno da considerare è la stanza da bagno dove un elemento inconfondibile non può mancare: una vasca da bagno non incassata, con piedini in vista. Potremmo dire che l'intero ambiente si sviluppa intorno ad essa e infatti consigliamo di circondarla di elementi come uno gabellino in legno grezzo e diversi cesti di vimini. Per le pareti, l'ideale è spezzare un intonaco bianco sporco con parti di pietre a vista. Un mobiletto magari bianco o colorato in una tinta pastello servirà come base per il lavabo e dovrà essere sormontato da un grande specchio la cui cornice riprenda i toni utilizzati.

TANTO STILE E DESIGN NELLA TUA CASELLA EMAIL! ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWLETTER.
Per rimanere aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Per fare della tua casa, la casa più bella che c'è!

A conclusione, come abbiamo introdotto inizialmente, la maggior parte delle cascine si distingue per una parte esterna coperta, la cosiddetta loggia. Per questo spazio, prima di tutto integrare delle tende chiare e abbastanza sottili, ad esempio in cotone grezzo, in grado di isolare l'ambiente quando sia necessario. I mobili di recupero sono il top: un vecchio tavolino, magari ridipinto, di fianco al quale adagiare una malinconica sedia a dondolo arricchita di cuscini ricamati all'uncinetto. Un paio di sedie in vimini per accogliere gli ospiti ed un armadietto aperto in ferro battuto per appoggiare il necessario completano lo spazio ed ecco che avrete creato un salottino informale per le chiacchierate all'aria aperta.

Questi sono dunque i nostri consigli per ristrutturare una vecchia cascina partendo naturalmente da elementi essenziali come la struttura, per poi passare ad arredare con stile sobrio e genuino i suoi interni.
Il rustico è certamente tra le scelte migliori e, grazie alla sua versatilità, può essere arricchito di elementi moderni che insieme a quelli legati alla tradizione campestre creano un ambiente ibrido e al tempo stesso originale ed interessante.

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse