ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
A come arredo

Arredare il bordo piscina

Che sia una piscina interrata immersa nella campagna o una soluzione a sfioro vista mare, la piscina è quella cosa che solo a guardarla fa estate, ma come organizzare lo spazio intorno?

Più semplici da realizzare rispetto al passato le piscine completano giardini piccoli e grandi e sono sempre più spesso presenti all'interno di grandi terrazzi. Questi spazi richiedono arredi specifici che siano, in prima battuta, consoni a stare in ambienti outdoor, ma soprattutto, specifici per arredare situazioni "prossime" all'acqua. Sedie, poltrone, lettini e complementi vari andranno quindi scelti con cura per realizzare soluzioni che siano belle e funzionali, ma anche facili da manutenere.

Ecco come orientarsi nella scelta.

Materiali come scegliere

Alluminio, tessuto e fibre sintetiche sono le 3 macro categorie di materiali da cui attingere per la scelta degli arredi per il bordo piscina. Pratici, facili da pulire e leggeri sono perfetti sia che si tratti di sedute sia che si parli di tavoli, tavolini e di complementi vari. Altrettanto bello, e adatto a questo uso, è il legno, trattato, in modo particolare il legno di teak. Ricco di oli di cui è naturalmente impregnato è impermeabilizzato e quindi resistente all'acqua e all'attacco di parassiti e insetti. Caratteristiche che rendono gli arredi realizzati in teak perfetti per questo uso, ma anche piuttosto costosi.

Colori chiari, ma non solo

Le tonalità neutre sono da sempre un must per gli arredi outdoor e questo vale anche per gli ambienti a bordo piscina. Negli ultimi anni, però, anche le cromie più forti e accese hanno fatto capolino rubando un po' la scena alle tonalità morbide. Verde, azzurro e giallo sono così entrati a pieno titolo a far parte dei colori più utilizzati, attenzione però perché, quando entra in gioco il colore all'esterno i materiali devono essere di altissima qualità, il rischio scoloritura è dietro l'angolo.

Puntare su arredi leggeri

Tutto parte sempre dalle dimensioni dello spazio di cui si dispone, se parliamo di un bordo piscina non grandissimo le soluzioni pieghevoli, impilabili e su ruote sono da preferire perché permettono di arredare lo spazio con gusto e qualità ma senza ingombrare troppo. Facili da movimentare, e quindi perfette per far cambiare facilmente configurazione al bordo piscina, sono facilmente richiudibili dopo l'utilizzo e, in inverno, possono essere conservate velocemente e in poco spazio.

Cosa e come

Ben chiari i concetti di praticità, funzionalità e qualità non bisogna mai dimenticare che anche il bordo piscina dovrebbe avere un suo stile, preferibilmente non troppo distante dallo stile scelto per arredare la casa. Il consiglio è di puntare su linee semplici e forme essenziali e dove possibile osare con materiali e colori che siano in linea con il contesto circostante: per esempio legno e verde se ci si trova in una situazione country o azzurro e alluminio se siamo in una piscina al mare. Per quanto concerne gli arredi i pezzi veramente immancabili sono: tavolino e sedie (dotate di cuscini) per veloci aperitivi, sdraio da aprire e chiudere e utilizzare all'occorrenza e (fondamentali) lettini prendisole da accoppiare a pouf bassi multiuso.

TANTO STILE E DESIGN NELLA TUA CASELLA EMAIL! ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWLETTER.
Per rimanere aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Per fare della tua casa, la casa più bella che c'è!

Claudia Schiera

Hai trovato interessante l'articolo? Scopri tutti gli articoli correlati all'argomento:

outdoor piscina tendenze

facebook twitter pinterest google

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse