ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Casa&Co

Come sfruttare i bauli in legno e il loro fascino senza tempo

Sarà capitato anche a te di imbatterti in un vecchio baule in legno. I mercatini dell'usato abbondano di questi oggetti affascinanti ma in apparenza poco pratici, specie per le case di oggi. I bauli dell'immaginario comune sono infatti privi di cassetti e ripiani, il che li rende piuttosto scomodi. In realtà, con un po' di fantasia trovano ampio uso anche nelle case di oggi.

Un baule in legno può diventare così comodo e così bello, che tanti designer hanno deciso di riproporli. Accanto ai bauli vintage sono quindi comparsi un'infinità di modelli contemporanei, adattati secondo le esigenze odierne. Vediamo quindi come sfruttare questi mobili dal gusto antico in un contesto moderno.

Come restaurare un vecchio baule in legno

La soluzione più semplice è comprare un baule in legno nuovo, non c'è ombra di dubbio. Se però ti piacciono i lavori manuali e hai trovato un vecchio baule in soffitta, potresti restaurarlo. In che modo?

  1. Tanti bauli vecchi presentano strati e strati di vernice sovrapposti, spesso scrostati e rovinati. Il primo passo è rimuovere tutto con uno sverniciatore ecologico, che non inquina ed è più comodo della carta vetrata. Spennellalo su un pezzo di baule, rimuovi la vernice con una spatola e vai avanti così fino alla fine. Usa poca pressione, altrimenti rischi di intaccare anche il legno.
  2. Passa un panno morbido appena umido su tutta la superficie e lascia asciugare per bene.
  3. Smonta le componenti metalliche e riempi eventuali zone mancanti con la pasta di legno. Carteggia la superficie con carta vetrata finissima.
  4. Trattamento antitarlo. Passa un prodotto apposito su tutta la superficie e lascia agire per la notte, possibilmente coperto in un telo di plastica.
  5. Rivernicia tutto il baule di legno nel colore che preferisci. Se vuoi salvaguardare le venature naturali, trattalo con oli e cere per il legno.
  6. Pulisci e monta nuovamente le componenti che avevi rimosso.

Dove usare un baule vintage o moderno

Mettiamo che tu abbia finito di restaurare il tuo baule vintage o, più semplicemente, ne abbia comprato uno nuovo. Come puoi usarlo? In questo paragrafo vogliamo concentrarci sugli utilizzi un po' più classici. Nel prossimo vedremo quelli alternativi.

Il baule porta abiti

Non tutti i bauli sono grosse scatole di legno nelle quali buttare tutto a caso. Un baule porta abiti è concepito proprio per ospitare vestiti e scarpe: si apre in verticale e contiene cassetti, ripiani e perfino un'asta cui appendere gli abiti. Lo puoi tenere nell'armadio o in un angolo, per conservare abiti e scarpe che usi poco ma che non vuoi rovinare. Se dotato di ruote, è un'ottima alternativa al classico trolley, specie se hai in programma un evento formale.

Il baule portagiochi

I bambini tendono a spargere i giochi in giro per la stanza e la camera. Per convincerli a tenere un pochino più in ordine, proponi loro un baule segreto per i loro tesori. Puoi scegliere un baule vintage classico, che richiama atmosfere piratesche, o un baule moderno e colorato. Decidi in base alla personalità del piccolo.

Un baule portagiochi è perfetto per i giochi di grandi dimensioni, come bambole e macchine telecomandate. Può risultare un po' troppo dispersivo per gli oggetti piccoli, come le costruzioni.

Il baule da giardino

Un baule in legno all'esterno? In effetti il baule da giardino classico è realizzato in resina o in plastica. Entrambi i materiali resistono meglio del legno alle intemperie, il che li rende più durevoli. Inoltre, un baule di questo tipo viene usato soprattutto per conservare gli attrezzi da giardino che potrebbero essere sporchi o umidi. Se però vuoi proprio usare il tuo vecchio baule, accertati di trattare in legno in modo da impermeabilizzarlo.

Il baule cassapanca

Una cassapanca è un baule per biancheria con il coperchio piatto sul quale puoi sederti. Alcuni modelli sono dotati perfino di seduta e schienale, altri sono imbottiti per in alto o su tutti i lati.

Un baule cassapanca in legno si sposa bene con l'arredamento rustico di una casa di montagna o di una taverna. Per la camera da letto e il soggiorno, puoi scegliere una soluzione più colorata e contemporanea. In entrambi i casi, ti permette di mettere via gli oggetti ingombranti o che usi poco e di recuperare un posto a sedere. Una soluzione ideale, se vivi in un monolocale o vuoi risparmiare spazio.

Modi alternativi per sfruttare un baule

Diversi degli utilizzi che abbiamo visto sopra richiedono bauli particolari. Cosa fare con un baule in legno classico, oltre che usarlo per conservare le tue cose? Se ti piace l'arredamento vintage o shabby chic, puoi sfruttarlo in uno di questi modi.

Da baule per biancheria a tavolino

Se il baule ha il coperchio piatto, come spesso accade con i bauli per biancheria, puoi trasformarlo in un tavolino per il soggiorno. Valuta se restaurarlo o decorarlo sui lati con piccoli stencil che si abbinino al resto dell'arredamento. In gran parte dei casi non serve, ma dipende in buona parte dallo stile della stanza e dai tuoi gusti.

Ciascun tipo di baule in legno si sposa con uno stile particolare di arredamento. Un baule porta abiti con inserti in pelle, ad esempio, è perfetto per l'arredamento coloniale. Un baule vintage bianco intagliato starà meglio in un contesto shabby.

Da baule vintage a mobile toilette

Un baule alto ma non troppo profondo può diventare uno splendido mobile toilette. In alternativa, puoi fissare il coperchio e girare il baule come preferisci. L'importante è che sia stabile, specie se ci vuoi mettere sopra cosmetici o addirittura uno specchio.

Il mobile toilette è solo uno dei modi in cui puoi riciclare il tuo vecchio baule per biancheria. A seconda delle dimensioni, può diventare un comodino da tenere accanto al letto o un semplice ripiano.

Da baule da giardino a fioriera

Se ti serve un baule da giardino nel senso proprio del termine, ti conviene puntare su prodotti moderni. Se però hai un vecchio baule cassapanca rovinato e quasi da buttare, puoi trasformarlo in una fioriera.

  1. Puliscilo ed elimina eventuali residui di ruggine.
  2. Rinnovalo come spiegato sopra, se vuoi ottenere un risultato più elegante e duraturo.
  3. Inserisci un sottovaso e uno o più vasi di piante. In questo modo eviti che l'acqua ristagni e l'intera struttura è più leggera.

Un baule grande può ospitare una pianta di grandi dimensioni o tanti vasetti più piccoli. In quest'ultimo caso, inserisci nel baule un ulteriore sostegno per alzare i vasetti al livello giusto. Altrimenti, rischi che i bordi del baule coprano le piante e tolgano loro luce.

TANTO STILE E DESIGN NELLA TUA CASELLA EMAIL! ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWLETTER.
Per rimanere aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Per fare della tua casa, la casa più bella che c'è!

Un baule in legno può diventare anche un vaso sui generis, a patto che non sia troppo grande. Fodera le pareti interne con la plastica trasparente e fora il fondo per evitare i ristagni. A questo punto riempilo di terra e usalo come vaso. Per adottare la soluzione in balconi e terrazzi, assicurati che il risultato finale non sia troppo pesante.

Adesso che sai tutto dei bauli in legno e di come usarli, non ti resta che mettere in pratica quanto imparato!

facebook twitter pinterest google

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse