ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Casa&Co

Lavorare da casa: 4 consigli in più per organizzare un angolo smart working (anche in una casa non grandissima)

La recente situazione legata al lockdown che abbiamo recentemente vissuto ci ha portato a ripensare le nostre abitudini lavorative adattandole, talvolta frettolosamente, agli ambienti domestici.

Oggi lavorare da casa è diventato, per molti, il nuovo quotidiano, un quotidiano che probabilmente sarà sempre meno una parentesi e sempre più la normalità, o comunque qualcosa con cui dovremmo convivere e a cui abituarci. Ragionare quindi in maniera meno estemporanea sul creare in casa un angolo o una vera e propria zona da dedicare allo smart working è un'esigenza reale per vivere e lavorare in serenità senza creare confusione e dar vita a scomode sovrapposizioni.

Se si dispone di una casa ampia, non sarà difficile rimodulare gli ambienti e creare uno studio, ma se lo spazio è poco come fare? Ecco qualche utile suggerimento per organizzarsi al meglio quando si lavora da casa e per creare una postazione lavoro che sia efficiente e funzionale.

Che sia scrivania o tavolo da pranzo la parola d'ordine è solo una: organizzazione

Puntare su uno spazio lavoro che sia chiaro e prestabilito e lavorare su un piano dedicato solo a questo uso, che si tratti o meno una scrivania, rappresenta sempre l'opzione migliore, ma se non si dispone di una soluzione di questo genere e ci si trova "costretti" a posizionare il PC sul tavolo da pranzo del soggiorno/cucina il consiglio è di sistemare la zona cercando di minimizzare gli oggetti solo all'occorrente e di tenere tutto ciò che serve a portata di mano. Fondamentale sarà, a fine giornata, riporre tutto ciò che si è utilizzato all'interno di una scatola o su una mensola della libreria appositamente liberata in prossima al tavolo, entrambi due utili stratagemmi per cambiare velocemente configurazione e per mettere tutto a posto in maniera pratica e veloce.


Solizioni minimal

Un tavolo o, meglio ancora, una scrivania rappresentano sempre la condizione ideale per concentrarsi e lavorare, soprattutto se si necessita di un computer e di strumenti di scrittura varia.

È bene sapere che si desidera inserire in casa una piccola scrivania non servono necessariamente spazi ampi, il mercato offre soluzioni XS che possono essere facilmente posizionate ovunque, in un angolo dell'ingresso, sotto una finestra e persino in camera da letto. Per chi ama poi le soluzioni flessibili e informali e desidera stare più comodo è possibile organizzare un ottimo angolo smart working anche sul divano. Come? Ricalibrando lo spazio in base alle nuove esigenze con elementi ausiliari come tavolini basi e/o piccole sedute su cui posizionare tutto ciò che serve.


L'importanza di star seduti bene e di godere la giusta luce

Poco o molto che sia lo spazio, più del piano su cui si lavora ciò che conta è la seduta che dovrà essere comoda, ma soprattutto ergonomica così da consentire una corretta postura (considerando che ci si dovranno passare su un po' di ore).

Lavorando da casa, e soprattutto in uno spazio piccolo, puntare su un modello non solo comodo, ma anche esteticamente gradevole (starà inevitabilmente per casa) è un investimento da valutare. Confortevole, regolabile in altezza, se possibile minimal nel design e compatta nelle dimensioni sono le caratteristiche da tenere bene a mente quando si procede all'acquisto. Altro elemento fondamentale oltre alla seduta sarà la luce, al momento della scelta del luogo in cui organizzare la vostra postazione ragionare sul sistema di illuminazione, naturale e/o artificiale che sia, sarà importantissimo. Studiare la postazione lavoro in modo che questa sia perpendicolare o frontale rispetto a una finestra o a una porta finestra sarà sempre un'idea vincente per evitare riflessi, ma anche per godere dei vantaggi (non pochi) della luce naturale.

In alternativa, e per le ore serali, ragionare sull'acquisto di una buona lampada da tavolo che illumini senza creare troppi riflessi e ombre sarà, come per la sedia, un investimento di cui nel tempo non vi pentirete. Anche per la lampada, se lo spazio è poco e il tavolo dovrà essere lasciato sgombro a fine giornata, non sarà difficile organizzare un piccolo tavolino o una mensola su cui riporla, in questo modo la lampada sarà utile per creare, per esempio, un nuovo angolo lettura nel soggiorno.


Qualche idea in più

Lavorare da casa avrà sicuramente dei contro, ma può anche avere i suoi pro ed è importante, anche in casa, lavorare all'interno di uno spazio che funzionale, ma anche accogliente, impreziositelo quindi con qualche elemento decorativo (sempre senza esagerare) come delle candele, un incenso profumato, delle piccole piante grasse, un vaso con dei fiori o comunque qualcosa di verde che possa dare armonia all'insieme. Creare una postazione lavoro che sia cozy - come direbbero gli anglosassoni - in casa come in ufficio, stimolerà l'ottimismo e quindi la creatività. Risolto lo spazio, cosa fondamentale, datevi delle regole precise e cercate di non trasgredirle. Se lavorate da casa avere degli orari (di inizio e di fine) chiari e creare giornalmente, o settimanalmente, una tabella organizzata delle attività da svolgere è qualcosa di imprescindibile, fare smart working non significa essere connessi 24 ore su 24 né tanto meno rispondere a mail e telefonate 7 giorni su 7.

TANTO STILE E DESIGN NELLA TUA CASELLA EMAIL! ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWLETTER.
Per rimanere aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Per fare della tua casa, la casa più bella che c'è!


Organizzazione dello spazio e dei tempi di lavoro, gestione dell'autonomia, chiarezza delle scadenze e degli obiettivi sono gli ingredienti basilari per la riuscita di un corretto smart working. Una soluzione di lavoro perfetta per i tempi che stiamo vivendo, ma anche interessante e valida per il futuro (se il lavoro lo consente), una nuova modalità da ragionare con attenzione, ma che apre a interessanti prospettive per regalarsi una nuova autonomia e dare vita a un inedito approccio al mondo del lavoro meno rigido più aperto e flessibile e sicuramente contemporaneo.


Claudia Schiera

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse