ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Casa&Co

Nuova vita alle camerette con le carte da parati per la stanza dei bambini

Settembre tempo di ripartenze anche e soprattutto per i più piccoli. E quest'anno sarà ancora più importante, dopo la difficile primavera vissuta e la conseguente estate "complicata" (a causa della pandemia e della non semplice situazione sanitaria) il ritorno sui banchi di scuola per i più piccoli sembra sia veramente arrivato. Proprio la recente situazione vissuta quest'anno, mai come prima, ci ha però messo davanti all'importanza di spazi domestici che siano, anche per i più piccoli, studiati e pensati, luoghi realizzati a misura di bambino in cui i più piccoli possano vivere serenamente ed esprimersi al meglio durante le ore che passano in casa. Fra giochi, arredi e complementi di ogni genere l'importanza di dare a questi ambienti delle pareti che siano non soltanto belle, ma anche salubri e facilmente igienizzabili e un tema da non trascurare. Ecco allora alcuni consigli utili per rinnovare camere e camerette partendo proprio da una colorata e variopinta carta da parati.

L'importanza di puntare su materiali di qualità

La sostenibilità così come la scelta di arredi realizzati con componenti completamente atossiche e adatte all'uso è un elemento centrale quando parliamo di rivestimenti murari domestici, soprattutto quando ci riferiamo agli ambienti più frequentati e vissuti dai bambini. Le carte da parati di nuova generazione sono sempre più spesso concepite in questa direzione, garantiscono infatti soluzioni pratiche, ma al contempo realizzate con materiai 100% naturali e soprattutto da installate con colle completamente atossiche prive di elementi chimici dannosi per la salute dei più piccoli. In più le soluzioni wallpaper più nuove sono semplici da applicare, ma anche da togliere (elemento non trascurabile nella stanza dei più piccoli in cui più facilmente ci si troverà a sostituire la carta da parati rispetto al soggiorno), facili da pulire – la maggior parte delle moderne superfici può essere lavata con acqua – e da igienizzare con prodotti comuni. Elementi questi di primaria importanza, soprattutto in questo momento in cui è alta l'attenzione verso la sanificazione degli ambienti. In più la carta da parati, se scelta di qualità, è anche una scelta vantaggiosa perché avrà sicuramente una durata più lunga rispetto alla tradizionale tinteggiatura che può essere fatta alle pareti.

Nuovi trend e come orientarsi

Nella scelta di una carta da parati per una cameretta molto dipende dall'età del bambino, ma anche dal tipo di spazio di cui si dispone e dall'effetto finale che si desidera realizzare. Gli ultimi trend in tal senso spaziano dalle intramontabili tinte unite perfette per scaldare l'ambiente senza caricarlo troppo, da scegliere nei toni tenui e pastello dell'azzurro polvere, del rosa cipria, del giallo paglia, del beige e dell'attualissimo verde salvia (evitando però di colorare tutte le pareti così da non creare un lezioso e fastidioso effetto "bomboniera"), alle amatissime righe verticali da sempre ideali per movimentare lo spazio con brio e per dare luminosità alla stanza. Fra le tendenze più nuove e attuali troviamo inoltre anche le gettonatissime stampe di animali, più o meno stilizzati, i boschi e i paesaggi alberati e gli amatissimi cieli stellati, perfetti per regalare magia e far sognare.

Tutto parte dall'età del bambino

Inequivocabile tendenza per la casa degli ultimi anni le carte da parati sono state e saranno ancora un "mai più senza" che piace a interior design e architetti. Realizzate in tantissime varianti, e per ogni genere di ambiente domestico, offrono scenari suggestivi e sono proposte in un panorama davvero ampio dentro cui è bello spaziare. Quando parliamo degli ambienti da dedicare ai più piccoli però, per fare la scelta più opportuna, il consiglio è quello di confrontarsi preventivamente con l'età del bambino, se si è in procinto di arredare la stanza per bebè, per esempio, orientarsi su qualcosa di delicato e di molto tenue nei colori giocando al più con piccole stampe renderà le pareti della cameretta, o della nursery, un luogo fiabesco che restituirà al neonato la giusta serenità e tranquillità; non va infatti mai dimenticato che i colori possono avere effetti sull'umore dei più piccoli, tinte troppo vivaci sono quindi controindicate, per esempio, per conciliare il sonno che è uno degli aspetti più importanti della crescita del bebè. Altra cosa sarà la scelta della carta da parati per la stanza di un bambino più grande, qui proprio la decorazione delle pareti dovrebbe giocare sui colori vividi e sui decori importanti per diventare non soltanto un semplice elemento decorativo, ma anche un ottimo spunto di creatività per il bambino.

TANTO STILE E DESIGN NELLA TUA CASELLA EMAIL! ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWLETTER.
Per rimanere aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Per fare della tua casa, la casa più bella che c'è!

Fra tendenze e colori più o meno nuovi, decori e fantasie sognanti anche nella stanza dei più piccoli la carta da parati rappresenta un ottimo escamotage per rinnovare l'ambiente e dare nuova vita e qualità estetica. E se sono sicuramente, e a qualunque età, da evitare le combinazioni di colori e fantasie troppo leziose o al contrario le soluzioni troppo psichedeliche l'idea di giocare in cameretta con le pareti apre il campo a sperimentazioni interessanti dentro cui sarà bello sbizzarrirsi tanto per i grandi quanto per i più piccoli.

Claudia Schiera

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse