ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Progettare gli spazi

Camerette per bambini: una fiaba in versione design.

Il mondo dell'infanzia è cambiato e nel corso degli anni ci si è sempre più avvicinati ad una concezione dei bambini come degli adulti in miniatura, con i propri gusti, le proprie tendenze e le proprie necessità. Anche i più piccoli sono da considerarsi come degli individui ed in quanto tali hanno delle specifiche attitudini e peculiarità. Come per i più grandi, anche lo spazio che si trovano a vivere loro deve essere perciò calibrato e progettato su misura in modo da rispecchiarne al meglio il carattere e la personalità. Da sempre il gusto e l'attenzione che si rivolgono all'arredamento delle camerette bambini sono un'occasione ghiotta per lasciare libero sfogo alla creatività di arredatori ed architetti, ma ora più che mai il design d'interni ha saputo ritagliare un ambito tutto dedicato al mondo dell'infanzia. Per questo motivo parecchi brand ormai specializzati in prodotti baby hanno creato serie ad hoc di complementi di arredo atti ad alzare i livelli qualitativi della stanza dei più piccoli sfruttando la competenza e la professionalità di progettisti ed artigiani che lavorano in stretto contatto. Se apparentemente potrebbe sembrare solo un campo divertente e creativo, in realtà si tratta di una sfida non affatto semplice se si considerano alcuni fattori decisamente importanti.

Quali sono i requisiti nel design di camerette per bambini

Le camerette bambini sono degli spazi che sono soggetti ad un numero incredibile di limitazioni. Prima di tutte la componente sicurezza. Un arredamento in cui vivono i più piccoli deve essere studiato e progettato affinché non ci siano pericoli che mettano a repentaglio la loro incolumità: stiamo parlando di superfici arrotondate contro le quali potrebbe accadere di urtare, strutture sicure e solide sulle quali potersi arrampicare e giocare in libertà, materiali rigorosamente atossici e controllati per preservare la loro salute, forme ergonomiche per aiutare i bimbi a crescere e sperimentare lo spazio che li circonda. Il secondo requisito che il design di camerette per bambini deve rispettare è quello di essere estremamente funzionale. Ovviamente questo è un elemento importante per qualunque ambito della casa, ma ancor di più in questo tipo di spazi in cui la gestione dell'ordine deve essere il più possibile resa facilitata sia ai bambini che ai genitori.


Avere tutto a portata di mano quando il bebè è ancora in fasce, è senz'altro una necessità che ogni mamma considera come prioritaria: avere un fasciatoio comodo con tanti scomparti significa riuscire a compiere agevolmente tutte le operazioni di cambi e pulizia che un neonato richiede più volte al giorno, come anche un lettino per cameretta comodo e confortevole dove il piccolo possa riposare indisturbato e dove possa sentirsi protetto ed accudito. Ma col passare degli anni ciò non viene meno anzi, la funzionalità delle camerette bambini continua ad essere prioritaria: il bambino che cresce deve essere in grado di giocare, riposare o studiare in uno spazio a lui dedicato, senza che un'attività influisca con l'altra. È un buon metodo di progettazione, ad esempio, quando l'area giochi è ben distinta da quella dello studio in modo da non creare distrazioni. Componente non poco complessa se si considera che in gran parte delle abitazioni moderne difficilmente esistono più spazi dedicati ai piccoli di casa.
A differenza di pochi rarissimi casi infatti, in cui esiste una camera per dormire, una per i giochi ed un'altra stanza da dedicare allo studio, il più delle volte tutte queste funzioni devono necessariamente coordinarsi in un unico ambiente abitativo. Talvolta anche in pochi metri quadri. Il terzo requisito che deve essere sempre considerato nella scelta di una cameretta è quello della flessibilità. La camera ideale è quella che cresce di pari passo insieme al bambino, ne segue lo sviluppo fisico e ne asseconda le necessità: un lettino per bambini che possa trasformarsi da culla a letto più grande è un classico esempio di questa linea guida. Ma flessibilità va anche intesa come la possibilità di fruire dello spazio differentemente a seconda delle attività che si svolgono e quindi uno stesso ambiente deve essere in grado, come già espresso in merito alla funzionalità, di adattarsi agevolmente ad usi differenti. Infine flessibilità intesa anche in relazione al numero dei componenti del nucleo familiare: spesso ci si trova a dover rimodulare una cameretta semplicemente perché arriva un secondo bambino e non c'è una stanza in più. Ultimo, ma non meno importante, il requisito del gioco e della creatività. Uno spazio dedicato ai più piccini deve essere in grado di rispecchiarne l'energia e la continua voglia di scoprire: progettare camerette di design utilizzando colori vivaci e forme originali, creare un ambiente che possa in ogni suo elemento esprimere allegria e serenità è sicuramente un buon metodo per far rendere confortevoli ed accoglienti le camerette bambini.

Le tendenze delle camerette bambini

Come per il resto della casa, sono stati codificati degli stili anche per le camerette bambini, ognuno con il proprio linguaggio e le proprie caratteristiche. Se si vuole ottenere un'atmosfera country, allora bisogna scegliere uno stile rurale in cui il legno sia protagonista ed in cui la morbidezza delle tinte crema e bianco venga sottolineata da numerosi e soffici cuscini, plaid e tappeti. Se invece è l'eclettismo lo stile che più rappresenta il piccolo proprietario della stanza, allora si può dare libera espressione alla fantasia con colori vivaci e forme fantasiose nella fattura e nella decorazione degli arredi.


Per quanto riguarda la scelta minimalista, in questo caso è necessario limitarsi a poche linee pulite negli arredi ed attenersi alla selezione di colori neutri. In questo tipo di camerette bambini l'ordine deve regnare sempre e comunque, pertanto è consigliabile che ci siano parecchi mobili contenitori nei quali sia possibile riporre comodamente giocattoli e vestiti. Nella cameretta di tipo scandinavo infine, il bianco ed il grigio si mescolano al calore del legno naturale, con l'aggiunta di geometrie dal design tipicamente nordico nella scelta degli arredi.

Colori e temi

Superato ormai il cliché del rosa per le femminucce e del celeste per i maschietti, resta comunque preferibile optare per colorazioni pastello sia nel trattamento delle pareti che nella selezione dell'arredamento quando i bimbi sono molto piccoli. Crescendo è invece possibile accendere la loro fantasia con nuove cromie e tinte più decise. Il rosso, il giallo, l'arancio ed il verde sono sicuramente colori che ben si prestano all'arredo di camerette bambini perché ne stimolano l'energia e la creatività, mentre il blu può essere una buona scelta nel conciliarne il sonno. Una soluzione particolarmente pratica è quella dell'uso della carta da parati che, essendo facilmente removibile, può essere cambiata più spesso rispetto al ridipingere il muro. Ascoltare i bambini e chiedere loro come vogliono la propria stanza è un altro modo per renderla perfetta: se il bambino viene reso partecipe in fase di progettazione la sentirà più sua e ci si troverà maggiormente a proprio agio. Così come mettere degli elementi che ricordano le loro passioni ed i loro interessi: uno sport, un fumetto, degli animali, qualsiasi cosa che faccia sentire lo spazio come unico e tutto per loro.

Gli elementi di design

Nel design di arredi ispirato ai più piccoli, particolare attenzione sta venendo posta a forme e materiali. Uno studio sempre più accurato sia nell'ergonomia e nella praticità dei volumi che alla loro flessibilità e trasformabilità nel tempo.


Ma si sta sviluppando anche una tendenza a tramutare in oggetti di arredo le forme più disparate che provengono dal mondo delle fiabe: è così che un lettino per bambini può rappresentare un nido tra gli alberi, un profilo in plexiglass si trasforma in un magico cavalluccio a dondolo, una serie di mattoncini per costruzioni diventa un colorato tavolinetto su cui disegnare. Di pari passo anche la ricerca tecnologica si è spinta su sperimentazioni sempre più futuristiche. Ne è un chiaro esempio la scelta dell'acrilico trasparente tagliato al laser nella realizzazione di culle: una soluzione che, al di là dell'estetica, consente una totale visibilità sia da parte della mamma che del bebè.

Negozi correlati

C.A.D. Riva - Cucine su misura & Arredamenti di Riva Claudio G. & C. s.n.c.

C.A.D. Riva - Cucine su misura & Arredamenti di Riva Claudio G. & C. s.n.c. Bulciago

Scheda negozio
Mobili Rota Sas di Rota Giulio & C.

Mobili Rota Sas di Rota Giulio & C. Almenno San Bartolomeo

Scheda negozio