ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Progettare gli spazi

Perché i pavimenti in resina per interni sono una buona scelta?

La scelta dei pavimenti per la casa è una questione solo in apparenza semplice. Esistono infatti una marea di fattori che spesso non vengono considerati e che invece sarebbe proprio il caso di valutare, come le tempistiche per la posa, il disordine e la sporcizia provocata dai lavori, la capacità o meno di condurre calore, la resistenza, non di meno i costi e via dicendo… La lista potrebbe essere davvero lunga, ma ci limiteremo in quest'articolo a citare gli aspetti più importanti.

Spesso i pavimenti in resina per gli interni delle case non sono tra le prime opzioni che saltano alla mente quando si debba intervenire con una ristrutturazione, in quanto la maggioranza delle persone non conosce le potenzialità di questi materiali che invece sono innumerevoli.

Andando con ordine, vediamo allora quali sono le caratteristiche e i vantaggi dei pavimenti in resina per abitazioni, procedendo poi ad illustrare le tipologie che il mercato mette a disposizione, le alternative possibili in relazione alla posa e alcuni esempi di pavimenti in resina per interni in due ambienti: bagno e cucina.

Pavimenti in resina per abitazioni: caratteristiche e vantaggi

Questo particolare materiale è stato per molto tempo sfruttato nell'ambito delle ristrutturazioni che interessavano il settore dell'edilizia industriale, piuttosto che negli impianti sportivi o negli ospedali, poiché considerato solo dal punto di vista dell'elevata resistenza meccanica.

Con il passare del tempo, tuttavia, si è scoperto che l'utilizzo dei pavimenti in resina per le abitazioni poteva essere una scelta altrettanto interessante poiché, oltre alla resistenza, anche il risultato estetico è notevole, grazie all'estrema versatilità del materiale che permette una personalizzazione delle superfici. Inoltre, il design lineare della resina rappresenta un tocco in più per la continuità dello spazio che restituisce una visione d'insieme pulita e sobria.

La caratteristica dei pavimenti in resina per interni di creare un continuum a livello ottico si traduce anche in una qualità dal punto di vista funzionale, in particolare per quanto riguarda la pulizia delle superfici. Infatti, la mancanza delle classiche fughe create dalle piastrelle evita l'accumulo di sporcizia, muffa e batteri e facilita le operazioni di igienizzazione.

Un altro aspetto importante è legato alle tempistiche: infatti, soprattutto per chi debba effettuare un restyling importante della propria casa, i tempi non rappresentano certo un dettaglio secondario. La resina garantisce sia un'applicazione che un'asciugatura piuttosto rapide, nonostante questo dipenda fondamentalmente dal materiale scelto e ancor più dalle singole realizzazioni (ad esempio, ci vorrà più tempo per un'applicazione esclusivamente in resina piuttosto che se fosse presente una superficie a piastrelle, per cui sarà sufficiente una copertura con meno strati di resina). Tra l'altro, rispetto a lavorazioni con ceramiche o cemento, la resina produce molti meno detriti e molta meno polvere.

Tipologie di pavimenti in resina nelle abitazioni

Sfruttare i pavimenti in resina per interni nell'edilizia residenziale è una scelta che permette di ottenere tanti tipi di superficie, grazie alla versatilità del materiale che, come anticipato, si presta alla produzione di effetti diversi.

Una premessa è però necessaria: ogni pavimento ha bisogno di una resina specifica.
Spieghiamoci meglio… ogni ambiente ha delle peculiarità, rappresentate ad esempio dalla presenza o meno di umidità, alle quali la resina scelta per il pavimento dev'essere in grado di resistere. Inoltre, è di vitale importanza sistemare a dovere il massetto di sottofondo, per ottenere una superficie perfettamente liscia.

Per applicare il materiale corretto è quindi indispensabile conoscere le tipologie di resine in commercio, utilizzate per rivestimenti orizzontali e verticali in contesti residenziali e non solo. Si catalogano in diverse classi di appartenenza (acriliche; poliuretaniche; epossidiche; metacrilate; in poliuretano cemento) e, a seconda della scelta effettuata, possono dar vita a pavimenti in resina per interni che potranno essere: autolivellanti, impregnanti, multistrato, filmogeni, massetti.

Tra questi, sicuramente i primi due tipi – autolivellanti e impregnanti – sono i più usati per i pavimenti delle abitazioni, non solo per le doti funzionali ma anche e soprattutto per l'estetica. Tali superfici in ambito domestico vengono realizzate con resine principalmente poliuretaniche in quanto molto resistenti al tempo e all'usura, agli agenti esterni e ai raggi UV, come anche a graffi e urti. Unico neo è rappresentato dalle tempistiche di indurimento, più lunghe rispetto ad altre resine (6-7 giorni).
Anche la resina metacrilata è ampiamente impiegata, in questo caso per le peculiarità in termini di resistenza a sostanze organiche e di tempistiche ridotte per l'indurimento (45-60min). Tuttavia, non risulta particolarmente adatta all'interazione con i vari solventi.

Tornando all'aspetto esteriore, l'utilizzo di tali materiali decorativi è particolarmente indicato per la realizzazione di pavimenti in resina per abitazioni, in quanto è possibile produrre non solo una superficie a tinta unita, ma anche un eventuale effetto spatolato più o meno evidente.
Inoltre, si prestano perfettamente alle più varie interpretazioni artistiche, a partire dalle texture materiche (effetto legno, marmo, cemento, pietra ecc.) per arrivare alle resine dipinte come delle vere opere d'arte. Fantasia, eleganza e originalità sono quindi la chiave giusta per realizzare pavimenti unici e decisamente caratteristici.

Pavimenti in resina per interni 3D

Volendo proprio esagerare, una scelta sopra le righe e di grande effetto è quella dei pavimenti in resina 3D, senza ombra di dubbi fantastici dal punto di vista del risultato estetico, nel complesso dinamici e vivaci.

Per realizzare tali superfici basterà scegliere una stampa o una fotografia che verrà inserita nel penultimo strato del pavimento. Questo sarà quindi formato da tre strati, ognuno dei quali avrà caratteristiche ben precise.
Si tratta naturalmente di una alternativa di pregio e la lavorazione è piuttosto lunga, così come i tempi di realizzazione e, di conseguenza, i costi che risulteranno maggiori ma l'effetto finale non ha eguali.

Pavimenti in resina per interni: bagno e cucina

Grazie alle peculiarità tipiche di questi materiali, in particolare l'idrorepellenza e l'impermeabilità, le resine risultano ideali per la realizzazione dei pavimenti negli ambienti del bagno e della cucina.

Per quanto riguarda il bagno, è necessario eventualmente provvedere con qualche accortezza per evitare che l'umidità renda scivoloso il pavimento. In tal senso, basterà aggiungere particolari sostanze granulose all'impasto, così da ottenere una superficie più o meno rugosa. In alternativa, ricorrere ad elementi d'arredo strategici come pratici ed eleganti tappetini – rigorosamente abbinati alle colorazioni scelte per l'ambiente –, da stendere all'uscita della doccia piuttosto che di fronte al lavabo.

In cucina, invece, i pavimenti in resina hanno una marcia in più rispetto alle piastrelle proprio per la resistenza elevata agli urti, ai graffi e agli stress di vario tipo. Se dunque dovesse cadervi un piatto o una tazza, non rischierete di scheggiare il pavimento.

Pareti e pavimenti in resina per abitazioni

In quest'articolo abbiamo trattato alcuni dei principali aspetti e vantaggi relativi alla scelta dei pavimenti in resina per la propria casa, soffermandoci sulle motivazioni che ne fanno una buona alternativa alle tradizionali piastrelle.

Se dunque dovete ristrutturare casa e non sapete ancora cosa fare, la resina vi permetterà di realizzare pavimenti in grado di riprodurre moltissimi effetti diversi.

Dove possiamo rivolgerci per ricevere maggiori informazioni sui pavimenti in resina?
Qubico è una realtà di Como che nasce dall'amore per l'arte e, già nel lontano 2002, vengono prodotti i primi pavimenti in resina decorata che riscuotono un grande successo.



La superficie così realizzata inizia quindi ad essere considerata come un vero e proprio elemento decorativo e di arredo, per cui vengono studiate diverse strade di applicazione all'interno dei contesti residenziali.
Oggi, il team di Qubico realizza ogni genere di rivestimenti e pavimenti in resina (e non solo) per abitazioni. In più, decorazioni di spazi verticali (pareti) e la possibilità di sviluppare progetti personalizzati, oltre a tante proposte a livello di interior design. Per completare il quadro, una vasta scelta di complementi di arredo originali, frutto di attente selezioni che, grazie alla collaborazione con Mobili Design Occasioni, potrete trovare sul nostro portale.

Negozi correlati