ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Progettare gli spazi

Arredare una cucina piccola e stretta: consigli ed opportunità.

La cucina della vostra casa presenta dimensioni ridotte e siete alla disperata ricerca di qualche idea geniale per far fronte al problema? In questo caso siete nel posto giusto. Lo scopo del nostro Magazine è proprio quello di aiutare chi, come voi, si considera svantaggiato perché abita in un appartamento dove lo spazio non è molto, così come l'area destinata ad accogliere la cucina, a vista o nascosta.

Innanzitutto, è necessario trasformare immediatamente la vostra considerazione negativa in una semplice, unica parola: opportunità. Sì, perché fondamentalmente è di questo che si tratta. Cambiando il modo di vedere le cose è possibile aprire la propria mente al nuovo, per divertirsi ad arredare una cucina piccola e stretta piuttosto che una cucina soggiorno open space nel modo più adatto e originale, personalizzato a seconda dei gusti.

È importante valorizzare una cucina piccola in quanto rappresenta un ambiente in grado di trasmettere una sensazione di calore e familiarità, grazie anche all'intimità propria degli spazi più piccoli. Non meno importante è l'aspetto funzionale, in relazione ad esempio alla praticità della pulizia di quest'area che richiederà molto meno tempo rispetto a quello necessario per pulire una cucina ampia.

In questo articolo vedremo allora alcune fantastiche idee per arredare la vostra cucina piccola, a vista o collocata in un ambiente a sé. Giocheremo con i colori, i materiali, gli stili, aiutandovi ad orientarvi verso ciò che più fa al caso vostro, consigliandovi anche rispetto alle scelte più indicate per valorizzare i tratti tipici di questa zona.

Arredare una cucina piccola e stretta: elementi strategici

La cucina rappresenta un po' l'anima della casa in quanto ospita la maggior parte dei momenti passati in famiglia e con gli amici, di conseguenza è necessario che questo luogo sia funzionale ma, parallelamente, anche accogliente e bello.

Arredare una cucina (soprattutto se piccola) con gusto e praticità è dunque essenziale, soprattutto in relazione ad aspetti come la luminosità e l'ottimizzazione dell'area a disposizione, tra i primi da considerare.
Se lo spazio non aiuta, niente paura. Potreste decidere per una soluzione modulare: una cucina componibile è probabilmente la scelta migliore poiché consente un adattamento all'area disponibile, anche rispetto allo spazio verticale grazie a pensili da disporre su vari livelli.
Cercare di abbinare elettrodomestici ad incasso – che occuperanno una superficie minore – e complementi d'arredo strategici come un tavolo apribile che, se allungato completamente, può ospitare una "cena allargata" o in alternativa diverrà un utilissimo due/quattro posti per un ritrovo più intimo.

Per quanto riguarda lo stile d'arredo, le opzioni sono le più svariate: c'è chi crede che uno stile classico sia il più adatto per trasmettere eleganza e semplicità, oltre ad evitare il rischio di stufarsi. Bene, siamo d'accordo, i classici non si toccano, tuttavia anche osare con qualcosa di più particolare, colorato o frizzante non dev'essere un timore.

Scegliere il legno come materiale chiave per arredare una cucina piccola a vista o nascosta è certamente una buona soluzione e non deve per forza limitarsi ad un classico. Se comunque non volete abbandonare i tratti semplici delle cucine di una volta, potete sfruttarli come base e rivisitarli in una cucina retrò, come questa.

Ecco un perfetto esempio di cucina che, alla vista, apparirà certamente come un piccolo gioiellino: in uno spazio ridotto sono stati realizzati i fuochi centrali e piani d'appoggio con top in legno, pensili e cassetti azzurri decapati. Grazie alla scelta di riservare alla parete un colore caldo e diverso dai muri più chiari del resto della stanza, parallelamente all'inserimento dei mattoncini in pietra che separano dall'area circostante, il complesso restituisce un'atmosfera intima, calda e accogliente. A completare la cucina, funzionalmente ed esteticamente, un frigorifero bianco dagli angoli stondati: una scelta strategica per separare in modo soft.

Arredare una cucina a vista o nascosta con la luce

La più classica delle cucine è quella lineare e molti tendono a considerarla come un po' banale. Anche in tal caso vogliamo controbattere, opponendoci fermamente a questi luoghi comuni che non hanno delle vere e proprie fondamenta. Con un po' di impegno e attenzione ai dettagli è infatti possibile trasformare qualunque cosa in meglio e questo vale anche per le vostre cucine piccole che necessitano di una struttura lineare.

In questi casi, è possibile allargare la cucina senza dover abbattere i muri, puntando principalmente sul fattore luminosità che è in grado di fare della linearità della vostra cucina un punto di forza. Giocare con i colori è un trucco che non conosce tempo o concorrenza: non solo consente di alterare la percezione a livello spaziale di un ambiente, ma può anche nasconderne i difetti. Scegliere ad esempio di verniciare con un tinta laccata la vostra cucina permetterà alla luce di riflettervi sopra.

Come anticipato, una delle premesse per arredare una cucina piccola e stretta è quella di ottimizzare gli spazi e sfruttarne ogni dimensione, orizzontale ma anche verticale. È importante tuttavia non cadere nell'errore di inserire qualsivoglia elemento e trasformare la vostra cucina (ancor di più se si tratta di una cucina soggiorno open space) in una specie di deposito.
Cucina compatta Sì, accumulatori seriali Assolutamente No.
In questo senso, è allora possibile ricorrere al trucchetto dei 'pieni e vuoti': giocare con i volumi è divertente e consente anche di bilanciare al meglio gli spazi occupati dai vari elementi che compongono la cucina. Ad esempio, lo stesso mobile potrebbe alternare una parte di ante chiuse a degli spazi aperti o, a seconda dei casi e della destinazione d'uso, a delle ante con vetro.
Sullo stesso tema, in caso dobbiate arredare una cucina piccola e stretta, potreste scegliere di sfruttare le due lunghezze dedicandone una all'arredo più "massiccio", mentre l'altra sfrutterà lo spazio verticale per inserire delle mensole in grado di alleggerire la visione complessiva.

Per ultimo, puntare su un pavimento o una parete dalla trama originale per dare un tocco in più senza tuttavia appesantire, anche se cucina e soggiorno dovessero essere in un ambiente unico. Tra l'altro, nella cucina la vista sarebbe attratta da questo elemento, distraendo dagli eventuali "difetti" legati alle dimensioni effettive dello spazio.
Eccone un esempio perfetto, dove ritroviamo un po' tutti i trucchetti che vi abbiamo consigliato: luminosità, colore, accostamenti, rilessi e trame originali.

Arredare cucina e soggiorno open space: un ambiente unico

Una premessa fondamentale quando si debba arredare una cucina soggiorno open space è che i due ambienti, risultando fondamentalmente come un continuum, riflettano il medesimo stile. In questo modo, avrete certamente scongiurato il rischio di cadere nel cattivo gusto.

Anche le possibilità di arredare questo spazio all'interno di un unico ambiente sono varie: si può scegliere ad esempio per un effetto sorpresa, creando una cucina nel soggiorno open space a scomparsa. In questo modo, quando lo spazio dedicato alle preparazioni non sarà completamente in ordine, potrete tranquillamente accogliere gli ospiti semplicemente nascondendo la vostra cucina grazie a dei pannelli scorrevoli o a delle ante che, una volta chiuse, appariranno come un armadio.

Se invece non temete il disordine, realizzare un angolino elegante dedicato alla vostra cucina a vista è possibile giocando con materiali e colori. Nell'immagine ne vedete un esempio moderno e raffinato, grazie all'intramontabile black and white: la scelta è stata quella di realizzare un contrasto tra una parete in mattoncini bianchi e un muro nero, parallelamente ad un pavimento a rombi degli stessi colori che delimita l'area dal parquet utilizzato per il resto del soggiorno. È stato inserito anche un piano d'appoggio alto laccato bianco che, nell'insieme, limita la vista dal piano delle preparazioni. Infine, per completare l'arredo di cucina e soggiorno in un ambiente unico, si è scelto di inserire degli elementi in legno chiaro – sgabelli e mensole – e un'illuminazione bassa diretta al piano alto.

Ricordate sempre di aprire la vostra mente: prendete ogni situazione potenzialmente scomoda come un'opportunità per mettervi alla prova e trasformare un difetto in pregio valorizzandolo al meglio. Dovete arredare una cucina piccola e magari anche stretta? La vostra cucina è unita al soggiorno in un ambiente unico open space?
Avete l'opportunità di divertirvi a trovare i complementi giusti e realizzare dei piccoli, eleganti, originali ambienti nei quali cucinare per la vostra famiglia e organizzare cene in compagnia degli amici.

Negozi correlati