ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Progettare gli spazi

Quali sono le piante per il bagno migliori e come usarle?

Si possono usare le piante per arredare il bagno? Abbiamo già parlato delle piante da interno, esaminando quali sono le migliori per le case di oggi. Ci siamo però soffermati poco su questa stanza così particolare, che spesso segue regole tutte sue. In questo articolo vogliamo rispondere alla tua domanda e darti anche qualche consiglio.

Come avrai intuito, sì: si possono usare le piante in bagno e anzi, in alcuni casi è addirittura consigliato. Le piante per il bagno aiutano infatti a decorare la stanza e a renderla più rilassante, con benefici sul corpo e la mente. Vediamo come mettere in pratica la cosa.

Quali sono i pericoli per le piante in bagno

Non tutte le piante vanno messe in bagno. Come detto in apertura, infatti, questa stanza ha caratteristiche uniche rispetto al resto della casa. Certe piante "non da bagno" potrebbero quindi soffrire in una collocazione del genere. Perché?

  • Mancanza di luce. Dipende molto dal bagno, ma si tratta di una stanza tendenzialmente buia. Di solito c'è una sola finestra, spesso troppo piccola per illuminare tutto l'ambiente. Al suo interno regna quindi una penombra perenne, che potrebbe mettere in difficoltà diverse specie di piante.
  • Umidità. Il bagno è la stanza più umida della casa, addirittura più umida della cucina. Alcune piante in bagno potrebbero mal tollerare l'eccesso di acqua nell'aria e marcire.
  • Sbalzi di temperatura. Il bagno è anche la stanza con l'escursione termica maggiore, come ben sa chiunque si sia avventurato fuori dalla doccia in inverno. Essendo una stanza riscaldata meno di altre, la temperatura oscilla insieme all'acqua calda usata.
  • Spray e deodoranti. Mentre ti lavi, è facile che uno schizzo o una spruzzata di deodorante vada dove non dovrebbe. Alla lunga, questo danneggia le piante in bagno.

Le specie più adatte a diventare "piante da bagno"

Le migliori piante per il bagno sono piante tropicali di piccole dimensioni, che non abbiano bisogno di tanto terreno. Le specie in questione nascono infatti in ambienti bui e umidi, facendosi strada in mezzo a moltissime altre piante. L'unica criticità potrebbe essere la temperatura, non sempre ottimale per piante che spesso amano il caldo. Ti proponiamo quindi una lista delle migliori.

  • Pisello odoroso, da non confondere con il pisello commestibile. Ha bisogno di poca luce, poco spazio e tanta umidità: la pianta da bagno perfetta. Pur amando l'acqua, il pisello odoroso teme i ristagni: assicurati che il terreno sia ben drenato.
  • Zamioculcas o Gemma di Zanzibar. Originaria della Tanzania, ama l'umidità e teme il sole diretto: l'ideale in bagno. Assicurati di posizionarla in un punto caldo, dove la temperatura non scenda mai sotto i 10°C. Innaffiala un paio di volte al mese e assicurati che non rimanga acqua nel sottovaso.
  • Aspidistra. Non ha bisogno di luce, né di acqua, né di spazio e tollera bene il freddo: la pianta da bagno perfetta, adatta perfino ai giardinieri peggiori. Sistema dei ciottoli sul fondo del vaso, per facilitare il drenaggio, e scegli un terreno a base di sabbia e torba.
  • Bambù, la pianta per il bagno per eccellenza. Se vuoi seguire i principi del Feng Shui, sistemala di fronte a una superficie riflettente. Altrimenti, limitati a scegliere un angolo in penombra.

Come usare le piante per arredare il bagno

La scelta delle piante da usare per arredare il bagno dipende anche dall'uso che ne vuoi fare. Se la tua intenzione è tenerle sul davanzale della finestra, puoi dormire sonni tranquilli. Ci sono però tantissime idee da sperimentare, alcune delle quali richiedono una scelta un po' più certosina. Ecco qualche idea per il tuo bagno "jungle".

Giungla dentro la doccia

Mettere delle piante dentro la doccia è difficile ma non impossibile. Ricorda solo che non tutte le docce si prestano a un progetto del genere. E nemmeno tutte le piante, questo è ovvio.

Per realizzare una piccola giungla nella doccia, ti serve una nicchia. Mettendola al suo interno, la pianta sarà protetta sia dai getti di acqua calda sia dallo sciampo. Inoltre, assicurati che la nicchia sia abbastanza ampia, affinché la pianta non sia completamente chiusa su tutti i lati.

Le migliori piante da bagno da mettere in doccia sono le felci: hanno bisogno di tanta umidità e sopportano poco la luce.

Un bagno di verde

Se hai una vasca al posto della doccia, usare le piante per arredare il bagno diventa molto più facile. In caso di vasca freestanding, sistema vasi e piccoli ripiani verdi tutt'intorno. Vanno bene sia piante piccole sia piante un po' più alte. Per accentuare ancora di più l'effetto "laghetto in mezzo alla giungla", appendi delle piante sospese proprio sopra la vasca. Assicurati però che il soffitto sia abbastanza alto, per evitare che si brucino con il vapore.

Se la vasca non è freestanding, puoi sistemare le piante sui lati liberi. Anche il bordo vasca può diventare un punto d'appoggio perfetto per piccoli vasi di piante da bagno. Stai però attento a non colpirli troppo spesso con getti di acqua bollente o saponata.

Tocchi di colore

Si tratta di un modo di tenere le piante per il bagno semplice ma efficace. Sistema delle piantine di pisello odoroso in piccoli vasi di terracotta. Se possibile, scegli colori in coordinato con le pareti del bagno o spazia in un arcobaleno di boccioli. A questo punto, sistema i vasetti in tutti i punti che vengono di solito dimenticati. Il lavandino, il bordo vasca e gli scaffali sono le zone migliori. Fai solo attenzione ai punti troppo vicini al calorifero o a eventuali getti bollenti.

TANTO STILE E DESIGN NELLA TUA CASELLA EMAIL! ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWLETTER.
Per rimanere aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Per fare della tua casa, la casa più bella che c'è!

I benefici delle piante per il bagno

Potresti però porti una domanda: perché tenere delle piante in bagno? Non è troppo complicato? E poi quali benefici otterresti dal farlo? In realtà, usare delle piante per arredare il bagno può migliorarti la vita in tanti piccoli modi.

  • Aggiungi colore a una stanza spesso asettica, nonostante sia tra le più usate. In questo modo, il bagno si trasforma in un piccolo centro benessere a casa tua: un luogo in cui rilassarti, riprenderti dalla fatica della giornata o prepararti per le sfide in arrivo.
  • Scateni la fantasia, inventando nuove soluzioni di design per una stanza spesso trascurata.
  • Purifichi l'aria. Come già detto in passato, le piante appartamento assorbono parte delle tossine presenti nell'aria e la purificano. Questo vale anche per le piante per il bagno.
  • Profumi l'ambiente. Non sempre gli odori del bagno sono piacevoli, tra funzioni corporali e panni sporchi da lavare. Piante come il pisello odoroso eliminano il cattivo odore in modo naturale.
  • Ritagli più spazio per le tue piante. Se sei un maniaco del verde e non hai un giardino, lo spazio per le piante non è mai abbastanza! Sfruttare anche il bagno ti permette di ampliare il tuo giardino domestico.

E se il bagno non ha finestre? Niente paura: usa piante secche e decoralo con bouquet di fiori recisi. L'importante è portare un po' di verde anche in questo angolo della casa.

facebook twitter pinterest google

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse