ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Progettare gli spazi

Voglia di spazi verdi? Ecco come arredare il balcone e la casa.

Sommario:

Un sempre più crescente bisogno di Natura è quello a cui si assiste negli ultimi anni. Bisogno che si è trasformato in tendenza anche nei trend dell'arredo casa. Non solo gli spazi esterni ovviamente ma anche tutti gli ambienti interni: dal soggiorno al bagno, fino ad arrivare in cucina. Con la bella stagione arredare il balcone diventa una priorità: ecco così che l'attenzione è sulle piante rampicanti per fare ombra e decorare, sui sempreverdi che necessitano di poche cure, e per chi ha un po' più di tempo – e, diciamolo, anche pollice verde-mini-orti casalinghi in cui coltivare piante aromatiche e verdure.

La passione per il verde dilaga anche nelle grandi città, pensiamo a Milano e a come il Bosco Verticale è diventato uno dei luoghi più instagrammati oltre che punto di riferimento estetico e funzionale. Di solito la moda si diffonde come una goccia nell'acqua, per questo se cercate ispirazione gli showroom di Milano sono in prima fila tra gli avanguardisti. Ma andiamo con ordine, abbiamo anche noi qualche consiglio.

Arredare il balcone con stile: i primi passi

Avere a disposizione uno spazio esterno, soprattutto in città, è una vera fortuna: cene estive, aperitivo con gli amici e relax quotidiano prendono tutto un altro sapore. Godiamolo ancora di più! Come? Con qualche idea su come arredare il balcone con criterio e stile, in modo che sia funzionale e bucolico allo stesso tempo.

La prima cosa da fare per arredare un balcone è predisporre

      • punti luce per la sera
      • tende o ombrelloni per ripararsi dal sole
      • decorazioni naturali


I punti luce per la sera sono fondamentali perché anche se siamo fuori casa tutto il giorno oppure il balcone è troppo assolato, la sera diventa magico potersi godere uno spazio aperto con la comodità dell'essere a casa propria. Faretti, lanterne o vasi luminosi dipende dallo stile, l'importante è pensarci. Per il giorno invece, a seconda dell'esposizione della casa, una delle prime cose da ricordarsi tra le regole di come arredare il balcone, è pensare a tende o ombrelloni. Anche per questo aspetto, spazi e stile dettano le scelte: tessuti leggeri bianchi o colorati oppure tende automatiche o ombrelloni con piantana.

Spazio alle decorazioni secondo il proprio gusto: quello che non può mancare è proprio la componente naturale. Qualche idea? Griglie in legno con piante rampicanti o leggeri separé in bambù possono essere un'utile soluzione sia per proteggersi dal caldo eccessivo che per salvaguardare la privacy. Vasi e piante in qualsiasi angolo per rendere il più possibile verde lo spazio esterno di casa.

Arredare il balcone: la scelta di arredi e decorazioni

Una volta che avremo creato predisposto il nostro angolo per essere vivibile in qualunque momento, grazie ai punti luce e ai ripari dal sole, potremo procedere ad arredare il nostro balcone nello stile che più ci aggrada.

Innanzitutto partiamo dalle misure e dalla disposizione: da queste dipenderanno le scelte d'arredo del nostro balcone. Se abbiamo a disposizione abbastanza spazio possiamo scegliere di arredare il balcone con ampie sedute, poltrone con cuscini, sedie a dondolo o amache e trasformarlo in una vera e propria area di relax.

Quando la priorità diventa, invece, poter accogliere tanti ospiti, un bel tavolo in legno allungabile con tante sedie pieghevoli da utilizzare all'occorrenza, è la soluzione migliore per arredare il terrazzo.

Chi ha la passione per le piante troverà sicuramente molti modi di sfruttare tutto lo spazio a disposizione per rendere il balcone una vera e propria oasi verde: anfore di terracotta in terra per le piante più grandi, piccoli vasi in sospensione appesi al muro o al soffitto per i fiori, e pareti attrezzate per i vasetti delle piante aromatiche. Un Bosco Verticale insomma!

Anche la pavimentazione ha un'importanza strategica: possiamo scegliere di coprire il terrazzo con il legno, per rendere più piacevole anche camminare a piedi scalzi, oppure, se abbiamo deciso di arredare il balcone con uno stile più romantico e accogliente, possiamo optare per delle resistenti coperte o tappeti colorati.

Soluzioni furbe per arredare il balcone di piccole dimensioni

Se lo spazio esterno di cui possiamo usufruire è di piccole dimensioni per arredarlo servano ingegno e qualche accorgimento. Prendiamo bene e con precisione le misure: arredare il balcone di piccole dimensioni può diventare talvolta un gioco di incastri. Questa fase è quindi fondamentale per capire concretamente cosa possiamo fare.

Per arredare un balcone non troppo spazioso l'ideale è ricorrere a sedie e tavoli pieghevoli che, utilizzati quando servono, possono poi essere riposti senza ingombrare. Anche questi rischiano di occupare troppo spazio? La soluzione ideale è giocare in questo caso sulle altezze. Piccoli pouf o alti sgabelli sono la soluzione ideale.

Se amiamo la comodità e utilizziamo il balcone principalmente per rilassarci in solitaria con un buon libro o un bicchiere di vino, valutiamo la scelta di poltrone a sacco o cuscini grandi e colorati da impilare e assemblare per creare poltrone e divani modulari a seconda dell'esigenza e con un piccolo ombrellone pieghevole non avremo ingombri eccessivi. Non rinunciamo mai alle piante anche quando si deve arredare un balcone di piccole dimensioni: una parete verde o dei rampicanti a coprire il parapetto del balcone ed ecco che tutto si tinge di verde. Proprio come un mini Bosco Verticale!

Stile Jungalow: per portare il verde in casa

E se un balcone da arredare non ce lo abbiamo? Portiamo in casa il verde con lo stile jungalow. Nato dalla fusione delle parole "jungle" e "bungalow" è una tendenza molto diffusa nell'ambito dell'arredamento che è stata lanciata da Justina Blakeney, interior designer americana. Lo stile jungalow è fatto di dettagli che, disseminati proprio all'interno della nostra casa, ci richiamano il verde e la natura.

Uno degli elementi essenziali, ovviamente, sono proprio le piante, in tutte le loro declinazioni: piante in vaso di grandi dimensioni, piccole piante fiorite disseminate in casa oppure scenografiche collezioni di cactus e succulente che richiamano le atmosfere desertiche. Lo stile jungalow, però, non si limita all'arredamento con le piante, ma è fatto anche di molto altro: carte da parati esotiche, con motivi verdi o floreali, pareti e mobilio bianco in mezzo alle quali risaltano sedute in rattan, legno abbinato a colori neutri.

Si può decidere di arredare l'intera casa in stile jungalow, oppure inserire dettagli che lo richiamino o, ancora, limitarsi a una sola stanza che diventerà il nostro personale rifugio casalingo nel verde.

Le declinazioni dello stile jungalow sono diverse: dalla versione minimal, che guarda alle influenze nordiche, con linee essenziali e colori neutri a cui aggiungere dettagli che richiamano la natura, fino a quella più ricca di colori e suggestioni caraibiche, con pareti di palme e tappezzerie decorate con motivi etnici.

Il Bosco verticale e gli showroom di Milano per ricrearlo a casa


Questa esigenza di respirare il verde e la natura in tutte le sue forme diventa decisamente più prepotente in città, proprio per questo è nato a Milano il celebre Bosco Verticale. Protagonista e fonte di ispirazione non solo architettonica ma anche d'arredo. Inutile quasi sottolineare che in questo gli showroom di Milano hanno dettato una linea: professionisti nel ricreare nelle case di tutti quello che è uno degli esempi di stile verde urbano più famoso. Il Bosco Verticale è un complesso che sorge proprio nel centro cittadino di Milano, nell'area di Porta Garibaldi e Isola, interessata negli ultimi dieci anni da un intenso lavoro di riqualificazione e modernizzazione.

TANTO STILE E DESIGN NELLA TUA CASELLA EMAIL! ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWLETTER.
Per rimanere aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Per fare della tua casa, la casa più bella che c'è!

Questi due edifici, progettati dallo studio di Stefano Boeri e inaugurati nel 2014, presentano, disseminati su balconi e facciate, più di duemila tra piante ad alto fusto e arbusti. Un imponente lavoro di riforestazione urbana molto apprezzato, il Bosco Verticale ha suscitato da subito l'ammirazione di cittadini e turisti e nel 2015 è stato nominato dal Council on Tall Buildings and Urban Habitat come "grattacielo più bello e innovativo del mondo".

Il successo del Bosco Verticale, la diffusione dello stile jungalow e l'attenzione sempre più diffusa a come arredare il balcone e le terrazze dimostra come il ritorno a uno stile di vita più a misura d'uomo e più naturale sia davvero un'esigenza e non una semplice moda passeggera. Per chi ha voglia di trasformare lo stile d'arredo di casa in accordo con le più moderne tendenze scatta la ricerca di consigli per i migliori "Showroom Milano". Noi abbiamo selezionato gli showroom di Milano con le migliori marche e i professionisti specializzati nella progettazione di soluzioni ad hoc: clicca qui.

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse