ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Casa&Luce

Come illuminare il soggiorno: lampade, trucchi e errori da evitare.

La zona giorno o zona living, come suggerito dal nome stesso, è l'area maggiormente sfruttata della casa. Le terminologie sono molte e quando parliamo di soggiorno il riferimento è proprio quello alla living room inglese, ossia quell'ambiente domestico dedicato al ricevimento degli ospiti, al relax, alle chiacchiere e a varie, altre attività.

Data l'importanza di questo spazio è dunque altrettanto fondamentale scegliere un'illuminazione adatta al soggiorno che, a tutti gli effetti, si configura come parte integrante dell'arredamento complessivo della casa.
Prima di tutto, sarà necessario considerare alcuni aspetti come la struttura e le dimensioni dell'ambiente per cui si potrebbe optare per uno schema su più livelli, oltre alla possibilità di rendere luminoso questo spazio grazie ad altri elementi in grado di supportare le tradizionali lampade a muro o a soffitto.
Per ultimo, qualche errore da evitare per non influire negativamente sull'illuminazione complessiva del soggiorno.

Come illuminare il soggiorno: uno schema a più livelli

Basandoci sulla natura multitasking dell'ambiente, tra le molte idee per illuminare il soggiorno sarà bene selezionare quelle più adatte a svolgere le funzioni richieste in relazione alle diverse attività. In questo senso, un'illuminazione del soggiorno su più livelli è una soluzione in grado di assecondare esigenze di varia natura.

Si può pensare di dotare l'ambiente di una fonte luminosa generale (luce diffusa, indiretta o retroilluminazione), una "intermedia" ed una o più luci d'accento, così chiamate poiché il loro compito è proprio di rivolgersi in maniera mirata ad un determinato spazio, con un fascio luminoso piuttosto stretto. La scelta di combinare lampade a soffitto con lampade a muro e a pavimento è dunque la rappresentazione del metodo multi-level e consente di poter modulare l'illuminazione del soggiorno in base a necessità e situazioni differenti.

Un esempio tipico include in primo luogo una soluzione a plafoniera o una piantana, in grado di irradiare il proprio fascio luminoso all'intera stanza: dotata di un contrasto debole, questa luce indiretta crea infatti l'ambiente adatto per ogni tipo di attività.
Parallelamente, l'inserimento dei sistemi cosiddetti applique, lampade a muro che garantiscono un'illuminazione più diretta, dovrà esser studiato in modo tale da rispettare lo stile della plafoniera, che sia moderna, vintage o di altro tipo.

Terzo ed ultimo ruolo dello schema multi-level è la scelta di una lampada da tavolo che potrebbe assolvere ad una funzione più specifica, ad esempio quella di illuminare un angolo lettura.

Come illuminare il soggiorno: lampade ed altri trucchi

Che la vostra abitazione goda di un soggiorno grande e orientato a ricevere la luce naturale, piuttosto che di un ambiente più contenuto e magari con poche finestre, è possibile sfruttare alcuni trucchi che vi permetteranno di rendere tale zona davvero luminosa.

Innanzitutto, la scelta delle tende: se pensate di non poter fare a meno di questo complemento d'arredo, è importante optare per dei tessuti in grado di lasciar penetrare all'interno la luce naturale, ancor meglio se di colori chiari e con trame e fantasie non troppo elaborate.

Non è un segreto che la scelta di tinte chiare per le pareti del soggiorno contribuisca non poco alla sensazione complessiva di luminosità. Di pari passo, comunque, anche la selezione dei giusti toni per cuscini o tappeti svolge una funzione importante in tal senso, oltre a contribuire ad una visione complessivamente pulita e sobria dell'ambiente. Questo – ci teniamo a precisarlo – non vuol dire che bisognerà abolire i colori accesi, tutt'altro. Semplicemente, è importante calibrarli nel modo adeguato.
A supporto dell'illuminazione di un soggiorno moderno ci sono anche le porte a vetri. Un serramento interno che può rilevarsi molto importante, consentendo anche di determinare una sorta di continuum con le stanze adiacenti, oltre a conferire un aspetto elegante all'intera abitazione. Non avete che da scegliere quella che più vi piace e più si adatta alla vostra casa: in questo senso, il mercato offre numerosissime alternative, dalle più classiche porte dalla base in legno e dotate del vetro nella parte superiore, fino a modernissime porte realizzate totalmente in cristallo.



Un elemento decorativo in grado di confondere la sensazione di profondità degli spazi e allo stesso tempo riflettere la luce, restituendo maggior luminosità all'ambiente, sono gli specchi. Molto grandi o di dimensioni più contenute, da parete o poggiati a terra per un ambiente più informale o bohémien, anche in questo caso rappresentano una scelta intelligente e l'illuminazione del vostro soggiorno ne gioverà positivamente.

Per ultime, non possiamo non includere anche le più classiche lampade, a muro o a soffitto, così come a pavimento. Un'adeguata illuminazione artificiale, infatti, è l'unico elemento che, una volta sceso il buio, può restituirci la sensazione di essere in pieno giorno.

Idee per illuminare il soggiorno: gli errori da evitare

Vogliamo, infine, dedicare un piccolo paragrafo a tutte quelle idee per illuminare il soggiorno che, in realtà, bisognerebbe dimenticare. Ci sono infatti alcuni errori che potrebbero compromettere la buona riuscita dell'illuminazione dell'ambiente, infastidendo o peggio rovinando la vista a voi e ai vostri potenziali ospiti.

Primo: sono assolutamente da abolire i livelli troppo alti di luce che potrebbero, appunto, portare a conseguenze negative per la vista. Lo stesso vale, al contrario, per i livelli troppo bassi.

Secondo: evitare di installare un'illuminazione nel soggiorno che punti direttamente verso il divano, abbagliando chiunque decidesse malauguratamente di sedersi per un po' di relax. In questo senso, sarà bene orientarsi, ad esempio, alla scelta di fasce luminose, in grado di creare una luce soffusa, decisamente più morbida e favorevole al riposo.

Terzo: quando si decida di arredare l'ambiente con vari colori, è sconsigliabile l'uso di luci colorate che, nell'insieme, potrebbero comportare una confusione e un affollamento multicolor poco gradevole e disordinato. Privilegiare allora fonti luminose dai toni più neutri, in grado di creare una sorta di equilibrio con il contesto.
Quarto ed ultimo punto: se, al contrario del caso precedente, sia stato scelto un arredamento ispirato al total white, una delle idee sagge per illuminare il soggiorno è quella di optare per la realizzazione di giochi di luce ed ombre, in modo tale da dare un certo carattere all'intero ambiente.

Ora che avete delle basi sulle quali "lavorare", sta a voi decidere la soluzione che ritenete più adatta all'illuminazione del vostro soggiorno moderno. Ciascuna può considerarsi la scelta ottimale in base alle caratteristiche peculiari e allo stile che governa l'appartamento, pertanto è opportuno dedicare un po' di tempo e riflessione per stabilire se, effettivamente, sia quella giusta per voi.

Negozi correlati