ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Casa&Luce

E luce sia

Le tendenze 2020 legate all'illuminazione aprono il campo a nuove forme organiche e a colori caldi e morbidi. Dal color champagne, alle nuance dell'oro e dell'ottone la parola d'ordine è regalare atmosfera e creare scenari portando in casa punti luce che illuminino, ma anche che creino armonia. Considerata più che mai un elemento d'arredo fondamentale la luce ha un ruolo centrale nel dare forma agli spazi, ragione per cui va sempre commisurata e bilanciata agli ambienti - soprattutto alle diverse attività che in un dato ambiente si svolgono-, ma anche studiata e ragionata valutando bene risparmio energetico (con lampadine e sistemi illuminanti a basso consumo energetico) ed eco sostenibilità degli apparecchi. Temi questi ultimi diventati ormai centrali quando parliamo di energia in relazione agli ambienti domestici. Per capire come orientarsi scopriamo quali sono le tendenze illuminotecniche 2020 e come attingere al meglio dal vasto universo dell'illuminazione per la casa.

Materiali le tante declinazioni

Metallo, declinato nelle consuete varianti, ma proposto anche nelle attualissime versioni cromate o sabbiate di oro e ottone e poi vetro, nella vintage versione fumè, ma anche nella più classica versione trasparente. Componenti tradizionali ripensate, nei sistemi di illuminazione più attuali, con colori e finiture calde che ben si armonizzano e aprono agli attuali trend d'arredo meno essenziali è più ricchi.

Ma non mancano le soluzioni "convenzionali" in metallo e cristallo trasparente, in ceramica e nel sempre verde tessuto, così come le leggere combinazioni realizzate con materiali sostenibili come per esempio la carta, la paglia di Vienna e il bambù, o ancora le soluzioni che aprono a componenti importanti come il cemento. Una pluralità di materiali articolata e ampia che mai come negli ultimi anni lascia il consumatore libero di sbizzarrirsi e scegliere.

Forme interessanti

Uno spettro vasto di materiali presenti sul mercato per lampade e sistemi luminosi a cui fanno eco una pluralità di forme tutte estremamente interessanti. Da quelle geometriche a quelle scenografiche, da quelle morbide e organiche, a quelle estremamente esili fino ad arrivare alle soluzioni più complesse, importanti nella struttura, ma mai pesanti. Si perché le lampade di questo 2020 si declinano in grandi piantane che rimandano alle forme della natura, puntuali applique interessanti per rendere meno anonimi e particolari spazi non semplicissimi da illuminare, come per esempio gli ingressi o i corridoi, ma anche in sospensioni dalle forme morbide e importanti perfette per dare carattere agli ambienti. Fra questi ultimi anche i lampadari, tornati di gran moda, e dalle articolazioni più o meno scenografiche, studiati per impreziosire lo spazio con tutta la magia che solo la luce sa dare e avere.

La bellezza delle riedizioni

Attuali perché mai passate di moda - nonostante alcune abbiano festeggiato abbondantemente il quarantesimo compleanno - le lampade storiche, disegnate da Maestri del design italiano e non solo come: Vico Magistretti, i fratelli Achille e Pier Giacomo Castiglioni, Michele De Lucchi, Philippe Starck, Gae Aulenti, Gio Ponti (solo per citarne alcuni) opportunamente adeguate ai nuovi supporti tecnologici rappresentano ancora un must quando si parla di lampade e sono da considerarsi un vero e proprio investimento economico per chi desidera puntare su qualcosa di bello che regali atmosfera e duri nel tempo. Aggiornate alle nuove fonti luminose queste lampade, nei diversi modelli a soffitto, a parete, ma soprattutto da tavolo sono un trend che non conosce crisi. Perfette per creare in casa zone e angoli di grande suggestione si abbinano e combinano con ogni genere di stile dai più essenziali e contemporanei alle soluzioni più classiche e ricche.

TANTO STILE E DESIGN NELLA TUA CASELLA EMAIL! ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWLETTER.
Per rimanere aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Per fare della tua casa, la casa più bella che c'è!

Che si decida di acquistare un nuovo modello progettato nel 2020 o una riedizione di un pezzo storico degli anni '60/'70 le lampade un po' come tutti gli elementi d'arredo, nella scelta e nella combinazione andrebbero sempre ben calibrate allo spazio che le ospiterà. In modo particolare le lampade andrebbero sempre ragionate considerando anche eventuali altri sistemi illuminanti e punti luce già presenti. Il consiglio è di evitare combinazioni materiche e cromatiche strane o, ancora peggio, miscugli caotici di stili, i modelli dall'estetica riconoscibile e/o appariscente andrebbero lasciati il più possibile protagonisti dello spazio e abbinati solo a contemporanee sorgenti luminose puntiformi e a scomparsa che contribuiscano a illuminare in maniera armonica, ma senza ingombrare.

Claudia Schiera

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse