Mobili Design Occasioni Mobili Classici Occasioni

facebook cerca Menù
  1. NegoziMobiliDesign
  2. Brand
  3. Driade
Driade

Trova i rivenditori

Rivenditori Driade
Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Pinterest

Driade: arredamento dal design d'autore

Driade: storia del brand

Driade nasce nel 1968 come laboratorio estetico per volontà di Enrico Astori, Antonia Astori e Adelaide Acerbi. Fin da subito si afferma nel mondo dell'arredamento di design grazie alla massima qualità dei prodotti e alla loro originalità. La politica dell'azienda è estremamente innovativo e ciò permette sperimentazioni di successo. Gli arredi Driade sono dei veri pezzi d'autore, perfetti per chi ama collezionare elementi unici ed esclusivi. Dopo molteplici pezzi iconici, nel 1979 Driade ottiene il primo Compasso d'Oro con la sedia Delfina di Enzo Mari. Negli anni '80, dopo varie collaborazioni con designers famosi (come Alessandro Mendini e Achille Castiglioni), l'azienda ha una svolta internazionale e moltiplica i suoi linguaggi di espressione. Enrico Astori avvia cooperazioni con nuovi talenti nel mondo del design: ciò porta alla collaborazione, per esempio, con il giovane Philippe Starck. Per non parlare di Tusquets, Clotet, Littmann, Ron Arad, Sipek, Toyo Ito, Chipperfield, Sejima, Pawson, Bellini e molti altri. Nell'anno 2013 ItalianCreationGroup acquisisce Driade. Nel 2018, dopo cinquant'anni di grande creatività, il brand lancia una sfida a sé stesso con una missione lunare: Driade Moon Mission / 50' Anniversary, un progetto di Gianluigi Ricuperati, da un'idea visionaria di Piergiorgio Robino di Studio Nucleo. Nel 2019 Driade dà inizio alla nuova strategia con a capo Giuseppe Di Nuccio e per il brand di ItalianCreationGroup sceglie Fabio Novembre come Art Director. Una sintesi armoniosa tra eclettismo e sperimentazione, alimentata da un carisma ribelle, ha reso decisamente noti Fabio Novembre e Driade nel panorama del design globale.

Mission del brand

Driade è un vero e proprio laboratorio estetico alla costante ricerca della bellezza per quanto riguarda l'abitare moderno. L'azienda possiede un catalogo molto vasto, che comprende mobili per la casa, l'arredamento per giardino e spazi collettivi. Ogni mobile Driade è un'opera d'arte dal design unico ed inimitabile. L'obiettivo di Driade è quello di introdurre una forte sperimentazione nella serializzazione del prodotto industriale. L'arredamento Driade è spesso stravagante ed eclettico, simbolo di un'espressione unica nel suo genere.

Prodotti iconici del brand Driade

Nel corso degli anni, Driade ha realizzato arredi che sono riusciti a diventare delle vere e proprie icone di design. Gli esempi sono moltissimi, noi vediamone alcuni:

  • La poltrona Due Cavalli (1969): ricorda il sedile dell'autovettura CITROEN 2 CAVALLI. Idea di De Pas, D'Urbino e Lomazzi;
  • Sof Sof (1972): Enzo Mari progetta una seduta dalle linee armoniose e dal design essenziale. Si tratta di un'icona senza tempo;
  • Sedia Delfina (1979): di Enzo Mari, ottiene il primo Compasso d'Oro;
  • Costes (1984): progetto di Philippe Starck, diventa subito un'icona. Disegnata per l'omonimo caffè di Parigi (ormai scomparso);
  • Collezione Suki & Uki (1989): progetto di Toyo Ito. La poltrona Suki e la chaise longue Uki sono dei veri e propri oggetti per l'utilizzo di un doppio filare di rete d'acciaio distanziato da molle;
  • La Famiglia Lou (2011 – 2017): progetto di Philippe Starck. Nel 2011 nasce Lou Read, cioè la poltrona dalla sagoma antropomorfa rivestita in pelle e cucita a mano. Nel 2016 nasce Lou Eat, una poltroncina rivestita in pelle, e nel 2017 nasce Lou Speak, ovvero una poltrona girevole e dal design avvolgente.