Mobili Design Occasioni Mobili Classici Occasioni

facebook cerca Menù
  1. NegoziMobiliDesign
  2. MagaDeSign
  3. Tendenze
  4. Pergolato per terrazzo: quale scegliere

Tendenze

Pergolato per terrazzo: quale scegliere

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Pinterest

Che bello pranzare all'aperto, trascorrere momenti di tranquillità sorseggiando una bevanda o un caffè in compagnia di amici, familiari, o semplicemente di un buon libro. È possibile anche a casa propria, quando un appartamento dispone di un terrazzo più o meno ampio. Ma nelle giornate di piena estate il sole arroventa l'aria, le superfici e il pavimento, mentre d'inverno le temperature sono ostili. Come fare per vivere tutto l'anno lo spazio esterno di un'abitazione? Ci sono i pergolati per terrazzo, in legno, alluminio o pvc, che riparano dalla luce estiva e dalla pioggia, e le pergole bioclimatiche, che rendono confortevole lo spazio all'aperto anche in inverno.

In questo articolo, diamo indicazioni sui diversi tipi di pergolato per terrazzo e su quale scegliere in base alle proprie esigenze.

Configurazione del pergolato per terrazzo: quale scegliere

I pergolati in legno, alluminio o pvc possono essere strutturati e montati in modi diversi. Infatti, a seconda dello spazio disponibile, dei propri desideri e necessità, è possibile realizzare un pergolato sospeso, addossato al muro, inclinato, o autoportante. Dunque, nella scelta di un pergolato, deve essere considerato sia il materiale sia la forma della struttura. Una copertura sospesa protegge dal maltempo e dal sole, ma sembra quasi che non ci sia. Regala la sensazione di stare liberi all'aria aperta, in piena serenità, senza soffrire l'irraggiamento intenso dei mesi estivi, o gli agenti atmosferici del brutto tempo. Una pergola autoportante è perfetta in un grande giardino. Accoglie famiglia e ospiti per un pranzo o una cena spensierata tra i profumi dell'erba, dei fiori e l'incanto di un piacevole venticello.

Pergolati in legno: qualità e bellezza di un materiale della natura

I pergolati in legno sono i più richiesti. Le tonalità e le venature del materiale rendono particolarmente belle queste strutture. Appaiono sempre in armonia con la natura. Danno un tocco in più di atmosfera a un terrazzo e accentuano il fascino di un giardino. Il design dei pergolati in legno lamellare moderni è leggero, aereo, minimalista ed elegante. Si tratta di prodotti duraturi che sono stati sottoposti a trattamenti specifici per resistere agli agenti atmosferici. Che siano autoportanti o addossati a un muro, possono prevedere delle chiusure laterali, lungo il perimetro: tende, pannelli, frangivento, vetrate. Rispetto ai pergolati in alluminio, sono più costosi e richiedono interventi di manutenzione più frequenti e accurati.

Pergolati in alluminio: futuristici e resistenti

I pergolati in acciaio sono resistenti, ma hanno un inconveniente: il peso considerevole. Sono, invece, molto apprezzati i pergolati in alluminio, sobri, leggeri e resistenti. Hanno un design moderno, addirittura futuristico, e sono la soluzione ideale da abbinare a una casa dalle linee che rispecchiano il gusto contemporaneo. Il punto di forza di queste strutture è la durata: un pergolato fatto di alluminio è praticamente eterno. In più, richiede pochissima manutenzione: basta pulire periodicamente la superficie per togliere lo strato di ossidazione esterno. Il materiale è duttile e lavorabile con facilità: così le forme di un gazebo o di una pergola in alluminio possono essere personalizzate secondo ogni desiderio ed esigenza.

La pergola bioclimatica: che cos'è e come funziona

Se si fa sentire il desiderio di utilizzare gli spazi esterni della propria abitazione anche d'inverno, una pergola bioclimatica rappresenta il genio che lo esaudisce. Ma di che cosa si tratta? Che cos'è una pergola bioclimatica e come funziona? Si tratta di un pergolato con una caratteristica tutta particolare: la copertura è costituita da lamelle motorizzate orientabili a piacimento a seconda di quanta luce e aria si vuole far passare. Le lamelle comandate elettricamente possono essere chiuse completamente per non far passare la pioggia o la neve. Una struttura di questo tipo è adatta sia a un terrazzo sia a un giardino. Esistono anche pergole bioclimatiche che possono essere chiuse lateralmente con sistemi diversi. Come i pergolati tradizionali, sono disponibili sia come costruzioni autoportanti, sia come telai addossati alla casa.

Come scegliere una pergola bioclimatica: occhio al risparmio energetico

Per capire come scegliere una pergola bioclimatica, occorre chiarire quali sono tutti i suoi vantaggi. Infatti, la copertura con lamelle motorizzate non solo trasforma uno spazio esterno e lo rende sempre fruibile, ma può anche aiutare nel risparmio energetico. Questo aspetto fa la differenza se bisogna decidere tra una struttura autoportante o una addossata all'edificio. Nel secondo caso, la pergola bioclimatica appoggiata al muro dell'abitazione influisce sulla temperatura interna: aiuta a mantenere i locali più freschi d'estate, riducendo l'uso di condizionatori e sistemi di raffrescamento. Insomma, una pergola bioclimatica talvolta diventa un aiutante per il risparmio energetico.

Gazebo: quale scegliere

Un pergolato autoportante crea uno spazio esterno separato dalla casa, vivibile come fosse una stanza in più, immersa nel verde e nel cinguettio degli uccellini. Se per essere più bello il giardino di casa chiede a gran voce un gazebo, quale scegliere tra i molti in commercio? Esistono strutture leggere e richiudibili, così come arredi da giardino più sofisticati che possono essere chiusi ai lati per proteggersi dal vento. Anche in questo caso, i materiali tra cui scegliere sono il legno e l'alluminio, bellezza naturale o bellezza più tecnologica. Per l'installazione di pergole autoportanti e gazebo, non sono necessari permessi del Comune di residenza, ma bisogna adeguarsi a eventuali regolamenti del condominio sulle caratteristiche estetiche delle coperture esterne.

L'illuminazione di pergolati e gazebo

Ma quando fa buio, che si fa sotto pergolati e gazebo? Bisogna rinunciare al freschetto estivo della sera e della notte? Per romantiche e romantici, ci sono le buone e vecchie candele che rendono l'atmosfera più suggestiva. La tecnologia però consente soluzioni più comode per godersi un terrazzo o un giardino anche dopo il tramonto. Nei pergolati in alluminio o in legno lamellare moderni, possono essere integrati Led lungo il perimetro e nelle pergotende lungo il profilo frontale. Per le pergole bioclimatiche sono perfetti i faretti a Led a incasso.

Pergolati per terrazzo: i permessi necessari

Nella costruzione di pergolati per terrazzo, i permessi sono sempre necessari? Chiariamo quando occorre l'autorizzazione del Comune di residenza, e quando, invece, si può procedere liberamente. È sempre necessaria l'autorizzazione delle istituzioni quando il pergolato per terrazzo o per giardino costituisce una struttura fissa, non facilmente amovibile. Se con l'installazione della copertura per spazi esterni si crea un ambiente protetto stabile, occorre sottostare alle leggi dell'urbanistica. Al contrario, se il pergolato è costituito da montanti per reggere teli, tende, piante, o coperture che possono facilmente essere rimosse, non sono necessari permessi.

Che cos'è una pergotenda per terrazzo

Esistono soluzioni ibride per coprire uno spazio esterno della casa, senza che sia necessario installare strutture o richiedere permessi. È il caso della pergotenda, un arredo da terrazzo o giardino dall'animo meticcio, un po' pergolato, un po' tettoia, un po' tessuto protettivo. Ma che cos'è una pergotenda per terrazzo esattamente? Si tratta di una tenda retrattile fissata da elementi ancorati ai muri del palazzo e al pavimento del terrazzo. Per inserire nello spazio esterno della propria abitazione una pergotenda, non servono permessi da parte delle istituzioni. È sempre però necessario fare riferimento alle regole del condominio, che potrebbero prevedere alcune limitazioni.

Pergotenda per terrazzo: quale scegliere

Le strutture che sostengono e ancorano una pergotenda per terrazzo o giardino sono in legno oppure in alluminio. Dunque, anche in questo caso, nella scelta è bene individuare quali sono le priorità: la bellezza naturale o il vantaggio di non prevedere molti interventi di mantenimento. La preferenza va a una struttura in armonia con uno stile rustico e con la natura, o a un arredo che non richiede particolare manutenzione, minimalista e contemporaneo? Prima di comprare una pergotenda, si devono considerare lo spazio a disposizione in cui va inserita e l'orientamento dei raggi solari rispetto alla struttura. Infatti, è la posizione del sole rispetto all'edificio nelle ore calde a determinare dove va montata la pergotenda e quali caratteristiche deve avere.

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Pinterest

Iscriviti alla newsletter
Rimani aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Tendenze
potrebbe interessarti anche