Mobili Design Occasioni Mobili Classici Occasioni

facebook cerca Menù
  1. NegoziMobiliDesign
  2. MagaDeSign
  3. Tendenze
  4. Palette di colori per l'arredamento: consigli e tendenze

Tendenze

Palette di colori per l'arredamento: consigli e tendenze

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Pinterest

Come scegliamo le tonalità cromatiche della nostra casa? Potremmo indossare casacca e pantaloni da lavoro e domandarci come dipinge un pittore o una pittrice a partire dalla tavolozza. Infatti, siamo nello stesso universo di luci e sfumature dell'artista, ma invece della tela, coloriamo la nostra casa. Come farlo? Ci sono le palette di colori per l'arredamento a soddisfare il nostro desiderio di armonia e gradevolezza dell'ambiente. Nell'articolo, scopriamo insieme come abbinare le tonalità per ottenere atmosfere piacevoli. Cerchiamo di spiegare che cosa sono le palette di colori e a cosa servono. Diamo soddisfazione anche all'animo modaiolo rivelando le tendenze per la casa del 2021.

Che cosa sono le palette di colori e perché usarle per l'arredamento

Sapere che cosa sono le palette di colori è il primo passo per capire come utilizzarle. Infatti, una palette di colori è come un saggio che dimostra una tesi con argomentazioni coerenti. È come un brano musicale in una tonalità, in cui le note hanno tra loro rapporti ben precisi. Le stesso avviene con le sfumature di una palette. Il vocabolo “palette” è francese e in italiano si traduce con “tavolozza”. Dunque, individuare un palette di colori significa decidere che si utilizzeranno determinate cromie che sono in relazione tra loro in un certo modo. In una palette, quindi, i colori non sono scelti a caso, ma sono in collegamento tra loro sulla base di un criterio stabilito.

La ruota dei colori

Come sono scelti i colori di una palette? Come creare una tavolozza a nostra disposizione? La risposta è nella ruota dei colori. Chiariamo subito di che cosa si tratta. La ruota dei colori si ottiene a partire dai colori primari, che sono il giallo, il blu e il rosso. Vi si aggiungono i colori secondari, che si ottengono dalla combinazione dei primari, cioè il verde, l'arancione e il viola. Poi vanno inseriti anche i colori terziari che si ottengono mescolando un colore primario con uno secondario attiguo nella rappresentazione. Così per esempio dal giallo con l'arancione si ottiene una sfumatura di giallo e arancione intermedia che costituisce un colore terziario. Infine, ci sono le gradazioni, le tinte e le tonalità, che si ottengono rispettivamente aggiungendo nero, bianco e grigio.

Per quale ragione l'armonia cromatica fa la casa più bella

Per capire a cosa serve una palette di colori bisogna approfondire le relazioni tra le sfumature che la costituiscono. Perché un certo insieme di tonalità dà vita a una palette? Per creare la tavolozza di cromie da utilizzare per l'arredamento della propria casa, si può procedere per monocromia, analogia, complementarietà.

Colori monocromatici

Una palette di colori per la casa è basata su rapporti di monocromia quando si sceglie un solo colore che viene modificato per saturazione e luminosità. Dunque, cambiano solamente intensità del colore e bilanciamento del bianco e del nero al suo interno.

Colori analoghi

I colori analoghi sono quelli che si trovano vicini nella ruota dei colori. Sono sfumature cromatiche simili. In una palette con colori analoghi, se ne deve individuare uno dominante, da utilizzare per le superfici più ampie della casa. Gli altri colori nella palette sono, invece, secondari e riservati ai dettagli.

Colori complementari

Una tavolozza di pittore, o pittrice, può essere dedicata alla complementarietà. Le tonalità complementari sono opposte nella ruota dei colori e creano contrasti audaci, azzardi cromatici che vanno dosati con cura.

Palette di colori: la casa del 2021

Ma qual è la più bella palette di colori per la casa del 2021? Domanda che porta alla pentola d'oro in fondo all'arcobaleno, un tesoro che c'è e non c'è. I gusti la fanno da padroni in fatto di scelta di tonalità, tinte e gradazioni. Tuttavia, si possono elencare le tendenze della moda in fatto di arredamento. E lo facciamo volentieri.

Palette di colori adatti alle pareti

La superficie delle pareti è la più ampia e omogenea in ogni tipo di abitazione. La sfumatura cromatica che le caratterizza personalizza l'atmosfera. La scelta più consueta è il bianco, che permette di giocare con le tonalità dell'arredamento e non pone alcun vincolo nelle associazioni dei vari elementi. Ma le palette di colori della casa del 2021 per le pareti sono basate sulle sfumature di beige, grigio, crema, verde erba, blu profondo e salvia. Per i mobili sono intramontabili i legni chiari, mentre beniamini del momento sono i complementi d'arredo dorati e l'arredo blu sempre più blu.

Tutto il bello del verde

Verde e speranza, alleanza e abbondanza. Il verde è il colore della natura, del prato, delle foglie e di tanti alimenti che mettiamo in tavola. Il verde erba e il color salvia allietano il colpo d'occhio della casa, in due modi diversi. Il primo accende, vivacizza, il secondo infonde armonia e mostra pacatezza. Il primo è perfetto abbinato a mobili in legno oppure bianchi, con complementi d'arredo fatti di vimini oppure in rattan. Il secondo va benissimo unito a un arredamento in cui predomina il bianco.

L'eleganza del blu

Il blu è uno di quei colori che potrebbero definirsi eleganti per eccellenza. Le diverse gradazioni, tinte e tonalità del blu sono adatte anche alle superfici delle pareti. Rappresentano una buona scelta per locali ampi e in abbinamento a mobili in legno chiaro, bianchi o grigi. In una stanza dalle pareti blu, spiccano in modo delizioso i dettagli color oro.

Una palette di colori naturali neutri

Beige, grigio e crema sono una triade di tendenza nel 2021, ma capace di dare soddisfazioni nel tempo. Infatti, dalle loro sfumature si ottengono palette di colori naturali neutri che danno una sensazione di equilibrio e tranquillità all'ambiente. Sono toni cromatici rilassanti che possono essere abbinati facilmente al colore dei pavimenti, dei mobili e degli infissi. Sono anche ottimi utilizzati insieme, sulle pareti, per i tessili o per l'arredamento.

Come scegliere una palette di colori per l'arredamento

È meglio una palette di colori neutri per l'arredamento o l'irruenza dell'originalità? Cosa propone la moda di quest'anno per i mobili? E la palette di colori del soggiorno deve essere sobria o c'è una regola per cui non ci sono regole? Gli abbinamenti cromatici possono essere fatti con successo attraverso la ruota dei colori, secondo le relazioni individuate da monocromia, analogia e complementarità. In questo modo, nella scelta della palette di colori del soggiorno, delle camere da letto, della cucina e del bagno non si corrono rischi.

La regola del 60:30:10

Una volta scelta e creata la palette di colori neutri, naturali o vivaci preferita, occorre utilizzarla. Dunque, bisogna decidere quali oggetti e quali superfici in casa saranno di un colore o di un altro. È qui che inizia la battaglia per ottenere un insieme armonioso che dia la giusta atmosfera alla casa. La tavolozza ci aiuta di per sé, perché indica le sfumature da abbinare. Ma come capire quali sono le giuste proporzioni da mantenere tra i diversi colori? C'è la regola del 60:30:10. Come funziona? È molto semplice: il colore scelto come primario ricopre il 60% delle superfici dell'ambiente, il colore secondario il 30%, mentre il terzo colore della palette riguarda il 10%. La tonalità primaria viene di solito usata per le pareti, quella secondaria per mobili e tessili, mentre l'ultima è adatta a piccoli oggetti come vasi, cornici e lampade.

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Pinterest

Iscriviti alla newsletter
Rimani aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Tendenze
potrebbe interessarti anche