ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Arredamento green

Riciclo creativo e arredamento: 5 idee da cui trarre ispirazione

Il riciclo creativo non è solamente una pratica divertente e originale ma fa parte, a tutti gli effetti, delle azioni che hanno come obiettivo la salvaguardia dell'ambiente, grazie alla possibilità di ridurre la quantità di scarti e rifiuti che altrimenti finirebbero in discarica.
Oltre a questo, riciclare con creatività materiali e oggetti di diversa natura consente di realizzare qualcosa di nuovo a costo zero, sia che il risultato lo terremo per noi, sia che decidessimo di farne un regalo.

Parte di questa "corrente artistica" è il riciclo creativo di arredamento e mobili che consente di personalizzare la propria casa reinventando elementi preesistenti e, parallelamente, godendo di un notevole risparmio.

Riciclo creativo dei mobili: modifiche estetiche

Sappiamo cosa state pensando. Niente paura, non vogliamo convincervi a rovinare un mobile antico di valore… ma non avrete in casa solo quelli, no?

Vogliamo condividere con voi un paio di idee originali per riciclare con creatività i mobili – quelli che non usate o che non si abbinano più al resto dell'arredamento – tramite un metodo divertente e dalle mille possibilità.
Ideale per dar nuova vita a elementi come sedie, tavoli, cassettoni o armadi: stiamo parlando della tecnica del découpage. Semplicissima da realizzare, è applicabile a quasi ogni oggetto, compresi appunto i mobili.

Sfruttando dei ritagli di carta da giornale e ogni tipo di illustrazione, è possibile trasformare un arredo vecchio in un oggetto completamente nuovo. Ogni pezzo viene incollato e ricoperto con diversi strati di colla vinilica o di lacca, così da restituire maggiore profondità ai ritagli. Il risultato sarà un mobile ricco di immagini che sembreranno dipinte direttamente su di esso.

Prima di tutto, dovrete scegliere con cura il protagonista del cambiamento.
Una volta individuato, procedere a rimuovere completamente la vernice vecchia levigando la superficie del mobile, quindi ripulire il tutto, per poi passare all'organizzazione del lavoro: fare quindi una prova generale posizionando i vari pezzi dove verranno incollati, per avere un'idea del risultato finale.



A questo punto, è arrivato il momento di decidere se volete tenere il colore originale o se dipingere la base dove andrete ad incollare i ritagli.
Il découpage può esser realizzato con molti tipi di carta: velina, da regalo, cartoline, riviste, carta di riso ma anche pezzi di tessuto, l'importante è che sia molto sottile.
Con un pennello, procedere a passare una o più mani di colla vinilica fino a far aderire perfettamente la carta o il tessuto alla superficie del mobile. Per ultimare il processo, stendervi della vernice trasparente.
Ecco, allora, una prima idea che trasforma una vecchia sedia in un nuovo complemento d'arredo a tema floreale, perfetto per un'abitazione in stile shabby chic.
Un secondo esempio interessa la rivisitazione di un vecchio mobile a cassettoni: una volta levigato e dipinto di bianco, è possibile trattare la parte frontale con la tecnica del découpage, sfruttando delle cartine geografiche per rallegrare la superficie dei singoli cassetti, piuttosto che una fantasia geometrica a cerchi colorati.

Riciclo creativo arredamento: trasformazioni funzionali

Finora abbiamo considerato di riciclare con creatività dei vecchi mobili mantenendo, però, l'originale aspetto funzionale. Vediamo quindi qualche esempio che ha come protagonisti degli oggetti che, una volta trasformati, assolvono ad un nuovo compito, diverso da quello per cui erano stati creati: l'arredamento.

Se avete da qualche parte delle vecchie chiavi risalenti a decenni passati che stanno facendo la polvere, avete l'obbligo morale di ritirarle fuori. Il vintage è ormai tendenza perenne e allora, tra le molte idee per ridar vita a questi oggetti, una molto semplice ma di grande effetto è quella di ridipingerle dello stesso colore di una delle pareti della casa (che sia bianco, beige o di una tinta pastello), per poi appenderle al muro, ancor meglio se accostate a dei quadretti. In tal modo, otterrete un grazioso effetto vintage, ancor più se deciderete di utilizzare chiavi simili per decorare alcune delle cornici vicine.

Non avete delle chiavi in simil antico ma solo chiavi ormai inutili, dalle linee basiche? In questo caso, potrete sfruttarle in modo simpatico per creare un portachiavi da muro da appendere in ingresso.
Vi basterà acquistare una piccola lastra di legno e, con gli attrezzi giusti, procedere a curvare l'estremità inferiore delle chiavi ad uncino. Una volta fatto, inchiodarle alla lastra in modo simmetrico ed ecco che avrete meno possibilità di perdere in giro le vostre chiavi.

Quante camicie o maglioni avete dato via, con estremo dispiacere, per un difetto magari minimo? Vi basterà avere qualche base di taglio e cucito per riciclare con creatività questi indumenti, trasformandoli in sfiziose fodere per i cuscini del vostro divano. Nel caso delle camicie, in particolare, il primo lavoro da fare è quello di tagliare e strappare all'altezza delle cuciture, eliminando anche i colletti. Prendere le misure appoggiando il cuscino interessato sulla stoffa e procedere a tagliare su misura due rettangoli (o quadrati, a seconda della forma del cuscino), calcolando di tenerne circa 2cm in più. A questo punto, procedere a cucire insieme le due lunghezze di tessuto, per creare una lunga striscia. Perfezionare le estremità tagliate sul lato corto, quindi adagiare il cuscino sul tessuto, stando attenti ad allineare il bordo con l'unica cucitura. Piegare il tessuto rimanente sul cuscino, creare un piccolo orlo sul lato corto e terminare cucendo i due lati lunghi (superiore e inferiore) in linea retta.

Un'alternativa più semplice per foderare cuscini quadrati di dimensioni ridotte è quella di tagliare una camicia partendo subito sotto le maniche. Prendere le misure appoggiando il cuscino sulla stoffa (se fosse più piccolo, basterà adattare le cuciture dei bottoni anteriori), tagliare l'eventuale stoffa in eccesso dalla parte inferiore della camicia, quindi cucire per chiudere il tutto. A questo punto, basterà servirsi dell'apertura frontale della camicia per inserire il vostro cuscino e il risultato sarà super grazioso!

Un'ultima idea da cui certamente trarre ispirazione utilizza le scatolette da tonno usate, un elemento che molto probabilmente la maggior parte di noi non prende in considerazione. In realtà, una volta lavato per bene e rimossa l'etichetta, questo oggetto è un perfetto contenitore, comodo e funzionale.
Decidendo di rivestirne il perimetro con delle mollette in legno da bucato, avrete ottenuto un simpatico vasetto per le vostre piante grasse, oppure un portacandele alternativo e adatto a qualsiasi spazio. In realtà, le possibilità anche in questo caso sono svariate e potrete ad esempio pensare di sostituire alle mollette in legno delle stoffe di qualsiasi genere, per dare un tocco di colore in più.
Volendo azzardare, potrete anche forare la vostra scatoletta portacandele e appenderla con una corda al muro, appoggiandovi all'interno il lumino.

Noi ci fermiamo qui, sperando di avervi dato ispirato con le molte idee per riciclare con creatività vecchi oggetti e creare mobili e arredi unici, risparmiando denaro e divertendosi con il fai-da-te. Il riciclo creativo di mobili e arredamento è anche un modo per rilassarsi, un hobby per molti ma ancor di più un modo per aiutare il nostro pianeta, riducendo gli sprechi inutili.

Negozi correlati