Mobili Design Occasioni Mobili Classici Occasioni

facebook cerca Menù
  1. NegoziMobiliDesign
  2. MagaDeSign
  3. A come arredo
  4. Come arredare un ingresso: armadi e oggetti adatti

A come arredo

Come arredare un ingresso: armadi e oggetti adatti

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Pinterest

Casa dolce casa. Che bello tornarci ogni sera, dopo il lavoro o dopo una giornata di svago all'aperto. La porta che separa dall'esterno affaccia su un angolino o un corridoietto di transizione, che porta al soggiorno, il locale più usato della casa. È una sorta di “corsia di decelerazione” per avviarsi al ritmo delle attività domestiche e della tranquillità. Anche se lo attraversiamo e basta, anche se lì non ci fermiamo mai, non è meno importante di tutti gli altri luoghi che chiamiamo casa. Infatti, se è arredato bene fa la differenza. Dunque, come arredare un ingresso per renderlo funzionale e bello da colpo di fulmine? Ecco alcuni suggerimenti.

Il colpo d'occhio e l'ordine appena entrati in casa

Lo scorcio che vediamo appena entrati in casa è significativo. Infonde una sensazione di armonia e calore, di eleganza e sobrietà, oppure di disordine e concitazione. Insomma, il colpo d'occhio di un ingresso con armadio o vuoto, decorato o minimal, ha il suo peso. A seconda dei gusti e delle esigenze, le scelte possono indirizzarsi in un senso o in un altro. È importante evitare che, varcata la soglia di casa, ci investa una percezione di caos. Spesso, infatti, nello spazio dell'ingresso si abbandonano le scarpe, le giacche, i cappelli, le sciarpe o pacchetti e pacchettini vari in modo disordinato. Non c'è un armadio per ingresso utile a riporre tutto e subito in modo adeguato.

Che cosa mettere in un ingresso

Dunque, come arredare un ingresso venendo incontro alle esigenze pratiche e al gusto? L'angolino o il corridoietto su cui dà la porta di casa rappresenta una possibilità per dotare un appartamento o una villetta di ulteriori vani contenitori. Permette anche di rendere più gradevole il colpo d'occhio a chi entra. Così quando ci si domanda che cosa mettere in un ingresso, bisogna considerare praticità ed estetica. Tutti gli stili amati vanno bene per arredare un ingresso. L'importante è non fare miscugli che apparirebbero come un pastrocchio caotico. Si possono scegliere mobili chiusi o mobiletti aperti. Fondamentale è la presenza di un piano d'appoggio dove lasciare le chiavi e ciò che serve per uscire.

Altri oggetti piccoli e grandi da inserire vicino alla porta di casa

Ma alla domanda “che cosa mettere in un ingresso” si può rispondere con tanti altri piccoli e grandi oggetti, utili o decorativi. Per esempio, vicino alla porta di casa, uno specchio amplia gli spazi ed è utile per controllare il proprio abbigliamento prima di uscire. Gli appendiabiti da muro sono perfetti per appoggiare un cappello, una borsa, una collana o semplicemente sostenere giacche e soprabiti di chi viene a trovarci. Su una parte delle pareti dell'ingresso è piacevole vedere quadri o fotografie. Se il corridoio è ampio, si può inserire anche una panca dove sedersi per mettere e togliere comodamente le scarpe.

Come creare un ingresso in un open space

Non ci sono solo bilocali, trilocali e quadrilocali. Che fare se un appartamento è costituito da un unico spazio, limitato o anche grande? Come creare un ingresso in un open space? L'obiettivo è ottenere una soluzione di continuità tra spazio esterno e interno, per avere vantaggi sia in termini di funzionalità sia di gradevolezza dell'impatto visivo. Infatti, un immediato colpo d'occhio sulla sala che costituisce zona giorno e zona notte della casa può paradossalmente rimpicciolirla. Una buona modalità per separare l'angolo che racchiude la porta di casa consiste nel collocarvi una libreria a giorno. Così si produce una sorta di effetto “vedo – non vedo”, che non toglie luminosità all'ambiente. Allo stesso tempo, viene individuato un luogo di transizione, dove ci si prepara alla vita domestica o a uscire.

Un separé o un mobile da ingresso con scarpiera

La libreria standalone per separare lo spazio dell'ingresso in un monolocale può essere scelta dell'altezza che si preferisce. Rappresenta un ottimo elemento per suddividere un locale anche se bassa: offre un piano d'appoggio e può anche coprire la parte posteriore di un divano o una poltrona. Un mobile da ingresso con scarpiera basso e rifinito su entrambi i lati è una valida alternativa. Togliersi le scarpe appena entrati in casa è una buona abitudine: si evita di portare nella zona giorno e nella zona notte i germi e lo sporco che le suole raccolgono per strada. Per creare un ingresso in un monolocale è anche possibile far uso di separé e divisori.

Come abbellire l'ingresso di casa

Sul piano estetico, ci sono molti oggetti che contribuiscono a migliorare l'atmosfera dell'angolino o del corridoio su cui dà la porta del proprio appartamento. Dunque, come abbellire l'ingresso di casa? Si tratta di scegliere i piccoli tesori che amiamo. Per esempio, le piante e i fiori sono meravigliosi per rendere vivace e accogliente qualsiasi luogo. Ma l'amore per le cose belle si esprime anche nei colori. Una buona idea è pitturare una parete o una sua parte con una tinta vivace o pastello. Anche l'illuminazione dà un tocco particolare all'ambiente, se scelta con cura: una bella lampada o dei faretti suggestivi regalano atmosfera.

I vantaggi di un ingresso con armadio

Chi predilige uno stile minimal probabilmente non è attirato dagli armadi. Ma i ripiani chiusi da ante hanno indubbi vantaggi per contenere indumenti e scarpe che è comodo tenere vicino alla porta di casa. Un ingresso con armadio che fa da cappottiera e presenta un vano per le calzature costituisce un esempio di buona organizzazione degli spazi. L'armadio può essere associato a una parte di mobile aperta, con specchio e panchetta per sedersi. È utile che sia integrato anche uno spazio contenitore dove riporre gli ombrelli.

Armadio da ingresso: quale scegliere per uno spazio carino e funzionale

Quale armadio da ingresso permette di creare uno spazio accogliente e ben attrezzato? Tutto dipende dalle caratteristiche dell'angolo da arredare e dalle specifiche esigenze. Sul mercato sono disponibili numerosi modelli, realizzati negli stili più disparati. Le dimensioni sono il primo fattore da prendere in considerazione. Un secondo aspetto importante è rappresentato dallo stile in cui sono arredati i locali dell'appartamento. I mobili da ingresso con scarpiera, o senza, devono essere in armonia con le caratteristiche degli altri ambienti della casa. Se c'è tanto spazio, l'armadio per l'ingresso di casa può comprendere anche ripiani alti dove riporre borse e valigie.

Armadio cappottiera da ingresso

Un armadio cappottiera da ingresso è la soluzione ideale per un appartamento con una buona metratura. Infatti, se lo spazio non manca, è utile organizzare una zona separata per soprabiti e piumini rispetto ai contenitori che arredano le camere da letto. Si tratta di creare un guardaroba dove riporre anche giacche e impermeabili delle persone ospiti per un pranzo o un caffè in compagnia. Un'organizzazione di questo tipo non è solo funzionale, ma persino igienica: indumenti imbottiti o della lana tipica dei cappotti sono lo strato più esterno dell'abbigliamento e non vengono lavati ogni volta che li utilizziamo.

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Pinterest

Iscriviti alla newsletter
Rimani aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

A come arredo
potrebbe interessarti anche