ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Progettare gli spazi

Tappeto per salotto: come scegliere quello giusto?

I tappeti per il salotto sono oggetti di design che rendono l'ambiente raffinato, ma anche funzionale. Sul mercato è disponibile una vasta scelta di tappeti di altissima qualità che arricchiscono gli spazi domestici e rispondono ai gusti e alle esigenze più diverse. I tappeti per il salotto coniugano funzionalità ed eleganza. Sono complementi d'arredo importanti per chi vuole rendere il soggiorno caldo e accogliente, ma sempre raffinato. Infatti, il salotto è l'ambiente più amato della casa. Qui si guarda la TV in compagnia, si legge e ci si ritagliano momenti di relax. Il soggiorno è anche lo spazio dove si ricevono gli amici e i parenti, e il suo arredamento determina il primo impatto visivo con gli interni dell'abitazione.

La scelta dei tappeti per la casa è fondamentale per dare eleganza, calore e comfort alla stanza destinata alle relazioni familiari e sociali. Il tappeto è un vero e proprio elemento di design imprescindibile, che arricchisce ogni stile di arredamento e valorizza qualsiasi tipo di mobilio. È anche molto funzionale poiché garantisce un ottimo isolamento termico alla stanza.

In questo articolo scopriamo come scegliere il tappeto adatto a essere collocato in soggiorno, davanti o sotto il divano, per suscitare l'ammirazione degli ospiti, rendere intima l'atmosfera e caldo e più bello il pavimento.

Come scegliere la misura e la collocazione dei tappeti per il salotto

Un tappeto è esclusivo quando è di altissima qualità, realizzato con filati e lane pregiate, con una straordinaria ricchezza di dettagli. I tappeti per salotto con disegni geometrici, con fantasie damascate, fiorate o pachtwork, e i tappeti vintage dalle fantasie un po' scolorite e consumate raccontano una storia costruita dalle mani di abili artigiani che tessono questi capolavori senza tempo nel corso di tante ore di lavoro. I tessuti che rivestono la pavimentazione contribuiscono a rendere ogni salotto unico nel suo genere.

Ma come scegliere il tappeto giusto in soggiorno? Che sia in stile moderno o classico, persiano o etnico, ogni tappeto di design deve avere la giusta dimensione, deve adattarsi alla metratura della stanza in cui viene collocato. Un modello troppo grande renderebbe la stanza più piccola, mentre un modello troppo piccolo non sarebbe valorizzato in una zona living molto grande. Se l'ambiente del salotto è molto spazioso, si potranno mettere più tappeti in varie parti dell'ambientazione per avere un risultato originale, ma veramente raffinato.

Il tappeto davanti o sotto al divano deve essere sempre più grande, deve superare abbondantemente il perimetro del sofà. Per calcolare la misura del tappeto occorre aggiungere 20 o 30 centimetri alla larghezza e alla lunghezza del divano. In questo modo il tessuto sul parquet o sul marmo dà vita a un'immagine complessiva armoniosa. Sopra al tappeto possono essere aggiunti un tavolino oppure un pouf.

Il divano con tappeto abbinato viene messo in evidenza nel contesto dei mobili del soggiorno. Risaltano la sua bellezza, il dettaglio delle sue finiture, l'ombra o la luce dei suoi colori. Il risultato ottenuto è sicuramente di grande impatto visivo. Se il tappeto viene collocato sotto al divano, è bene che sia a tinta unita. I tappeti per il salotto con fantasie e disegni geometrici stanno meglio davanti al sofà. Infatti, così possono essere ammirati più facilmente.

Come scegliere il colore di un tappeto

Dopo aver scelto le dimensioni e la collocazione dei tappeti per il salotto, arriva il momento di entrare maggiormente nel dettaglio delle caratteristiche del tessuto. La domanda da farsi è questa: come scegliere il colore di un tappeto? La risposta è implicita nelle linee e nelle forme dell'arredamento della nostra casa.

Per capire come scegliere il colore del tappeto del salotto è necessario domandarsi in prima battuta se desideriamo che catturi l'attenzione degli ospiti oppure che si sposi armoniosamente con il mobilio circostante. Il tessuto che veste il gres, il parquet o il marmo delle nostre case può diventare il centro della stanza; può giocare il ruolo del polo di attrazione degli sguardi, mentre ogni altro mobile si accontenta di far da paggetto, funzionale e comodo, ma in secondo piano per il colpo d'occhio.

Nella situazione opposta, i tappeti per il salotto assumono una funzione di collante dell'equilibrio dell'insieme. In questa seconda eventualità le note cromatiche del tappeto devono essere uguali o simili a quelle presenti nell'arredamento. Il tono su tono è una buona scelta per creare un rapporto di forte apparentamento tra i tappeti per il salotto e tutti i mobili del soggiorno. La sensazione che ne scaturisce è quella di uno spazio avvolgente, caldo, che favorisce pace e tranquillità.

Se il tappeto deve dare vivacità all'ambiente, deve essere il centro dell'attenzione e farsi subito notare, allora occorre preferire fantasie con note cromatiche in contrasto con quelle prevalenti nel mobilio. La distinzione tra colori caldi e colori freddi è un fattore da tenere presente. Infatti, i primi hanno un peso visivo ben diverso dai secondi. Il rosso, l'arancione, il giallo danno energia e fanno sentire forte la loro presenza.

Al contrario, grigio, verde e blu sono discreti e favoriscono un clima di distensione. Danno leggerezza agli spazi e se ben disposti nei volumi a disposizione permettono di allargare visivamente la stanza.

Come abbinare il tappeto in soggiorno su pavimento chiaro o scuro

I tappeti per il salotto, così come quelli per la cucina, per il bagno e per le camere da letto, hanno un habitat quasi a due dimensioni: il pavimento. Un buon tappeto deve rimanervi sempre aderente, senza determinare rischi di inciampo per gli abitanti della casa e per gli ospiti. Dunque, si impone una domanda importante: come abbinare il tappeto in soggiorno su pavimento chiaro o scuro?

Una regola generale vale per i colori più carichi: un tappeto su pavimento scuro deve essere di tonalità chiara in modo da risaltare e dare luce all'ambiente. Al contrario, il tappeto del soggiorno su pavimento chiaro può essere scuro solo se la stanza è particolarmente luminosa. Se l'illuminazione naturale del salotto è limitata, anche nel caso di un parquet o un marmo di sfumatura tenue, è bene preferire un tappeto chiaro.

I tappeti perfetti per una mansarda

La mansarda è uno spazio abitativo del tutto particolare. Infatti, le pareti della mansarda sono solo in parte sfruttabili perché sono occupate dalla pendenza del tetto. Così le stanze di una mansarda non sono tutte alte uguali, ma in alcuni punti della casa il soffitto sarà più basso e inclinato. Questa particolarità della mansarda rende caratteristica la sua atmosfera, ma può penalizzarla nella luminosità.

I tappeti per una mansarda possono contribuire a dare più luce agli spazi. Per le metrature più limitate è opportuno preferire tappeti chiari a tinta unita, che riflettono la luce e sono in armonia con un arredamento dalle sfumature altrettanto tenui. Nel caso fortunato di una mansarda open space ampia in cui la luce non si fa desiderare, è possibile osare tinte vivaci e accese.

I tappeti per la cucina

Anche nella stanza dedicata alla preparazione delle pietanze è possibile inserire dei tessuti che rendono il pavimento più caldo e soffice. I tappeti per la cucina sono l'ideale quando si ha uno spazio separato dal resto della casa, dove si lavora alle leccornie da proporre a tutta la famiglia. Spesso sono stretti e lunghi per adattarsi alla conformazione del locale e costeggiano la cucina. È importante collocare un tappeto davanti al lavello perché protegge il pavimento dagli spruzzi di acqua o unto.

I tappeti per la cucina devono essere facilmente lavabili: vanno bene quelli sintetici oppure in materiale plastico o di bambù.

I tappeti per il bagno

I tappeti per il bagno non hanno solo una funzione ornamentale. Sono anche pratici, utili per delle necessità ben precise. Infatti, assorbono gli inevitabili spruzzi d'acqua sul pavimento nei pressi del lavandino, della vasca da bagno e della doccia. Inoltre, i tappeti per il bagno devono essere antiscivolo per prevenire brutti scivoloni.

Come scegliere un tappeto persiano

Ci sono oggetti preziosi, riconosciuti da tutti come tali. Sono oggetti che danno lustro alla casa che li custodisce per il loro valore intrinseco, che va al di là di quello economico. I tappeti persiani rientrano in questa categoria privilegiata. Rappresentano eleganza, tradizione, storia e lavoro artigianale curato minuziosamente.

Come scegliere un tappeto persiano adatto al proprio soggiorno? Non è semplice l'arte che sta alla base della realizzazione dei tappeti persiani. Conoscerla bene per distinguere tra i diversi tappeti persiani, tra le numerose tipologie in cui si distinguono, non è facile. Richiede tempo e impegno. Ci sono però alcune caratteristiche fondamentali dei tappeti persiani grandi e piccoli che possono essere riconosciute anche con una minima infarinatura.

Un primo aspetto da prendere in considerazione quando si decide di acquistare un tappeto persiano è l'annodatura. I tappeti persiani sono costituiti da centinaia di migliaia di nodi, quelli grandi come quelli di dimensioni più contenute. Più i nodi sono fitti, ravvicinati, maggiore è il valore del tappeto. Nei tappeti persiani si distinguono due tipologie di nodi: il nodo turco e il nodo persiano.

Lo studio degli stili permette di riconoscere i tappeti persiani realizzati in città da quelli intessuti da tribù. Generalmente i tappeti tribali vengono usati dai membri del clan e vengono venduti solo in caso di difficoltà economiche. Sono caratterizzati da disegni più semplici, geometrici, e vengono chiamati con il nome della tribù che li ha prodotti, Bakhtiari, Baluchi o Afshar.

I tappeti persiani grandi e piccoli prodotti in città sono caratterizzati da motivi regolari, con schemi di colori che si ripetono. Spesso i disegni sono a tema floreale, con dettagli complessi, curati minuziosamente. Un tappeto persiano è il risultato di un lavoro artigianale molto impegnativo. Un tessitore veloce è in grado di fare mille nodi in un'ora. Di conseguenza, per completare i disegni di un tappeto di medie dimensioni ci vogliono circa diciotto mesi.

Tappeti moderni grandi e piccoli per il soggiorno e la camera da letto

I tappeti moderni sono oggetti adatti a completare l'arredamento di un soggiorno in stile minimalista, industrial, ispirato alle forme essenziali del design contemporaneo. C'è un'ampia possibilità di scelta tra colori diversi, caldi e freddi, accesi o pastello, tra texture differenti e fantasie più o meno elaborate.

I tappeti moderni grandi sono perfetti in accostamento con un divano a tre o quattro posti, bianco o di colore neutro. Se il tappeto viene incorniciato da un divano ad angolo, i disegni geometrici colorati o le fantasie naturalistiche sono una buona scelta e vengono valorizzati al meglio.

Esistono tappeti moderni a pelo lungo e tappeti moderni a pelo corto. La distinzione è data dalla lunghezza delle fibre di tessuto che ricoprono completamente il tappeto. Nei tappeti moderni a pelo lungo ogni fibra è più lunga di un centimetro e mezzo, misurando dall'attaccatura al materiale di supporto fino all'estremità esterna. I tappeti moderni a pelo corto, invece, presentano filamenti di lunghezza inferiore.

Nella scelta dei tappeti moderni per il soggiorno o per la camera da letto più adatti alla propria casa occorre considerare che i modelli a pelo lungo sono più soffici, più morbidi e caldi, ma allo stesso tempo richiedono un maggiore impegno per essere tenuti sempre puliti e in ordine.

Per chi desidera fare scelte audaci per il soggiorno, i tappeti moderni rotondi possono essere una buona scelta. Viene inserito nella stanza un elemento di discontinuità, una forma chiusa e curvilinea che si contrappone alle linee spezzate del mobilio tradizionale. L'attenzione è catturata naturalmente dai tappeti moderni rotondi, bellissimi in colori accesi che danno vivacità a un arredamento bianco o in tinte neutre chiare.

I tappeti per il salotto classico o moderno sono icone di stile

La forma e lo stile del tappeto vengono scelti a seconda del tipo di arredamento. Ci sono modelli di varie dimensioni, forme e colori. Alcuni sono più classici, altri hanno colori e forme moderne. Tutti hanno in comune la versatilità. Un tappeto classico si può perfettamente inserire in un arredamento dalle forme contemporanee per creare un contrasto molto raffinato. Un tappeto minimal dallo stile moderno, con le sue linee pure e armoniose può inserirsi, invece, in un arredamento dai toni retrò per creare una deliziosa opposizione di gusti diversi.

In un arredamento dallo stile contemporaneo ed essenziale con mobili chiari e moderni, possiamo inserire un tappeto pregiato dalle linee sobrie e delicate, con colori neutri, in tinta unita o con disegni geometrici e dal design attuale. Invece, se i mobili sono in stile classico, la scelta può cadere su un tappeto dallo stile prezioso, persiano, orientale, che è ideale in ambienti con arredo tradizionale e rende esclusivo il pavimento in legno massello. La stanza in questo modo risulterà esteticamente raffinata, ma sempre calda e accogliente.

Tanti tappeti, tutti eleganti

Tra i tappeti tradizionali e quelli moderni, si collocano altre tipologie che si adattano a più stili diversi. Abbiamo, infatti, una vasta scelta di tappeti a pelo corto che si distinguono per la bellezza e la semplicità di manutenzione e pulizia. Questi sono di solito in tinta unita, con colori tenui, come il beige, il grigio oppure l'avorio e sono inseriti in ambienti classici, mentre per arredamenti moderni ci sono i tappeti a pelo corto in forme geometriche perfettamente squadrate e dai colori sgargianti come il rosso, il nero o il viola. Ci sono poi tappeti per il salotto, la cucina o la camera da letto realizzati in fibre naturali e infine tappeti dallo stile etnico.

TANTO STILE E DESIGN NELLA TUA CASELLA EMAIL! ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWLETTER.
Per rimanere aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Per fare della tua casa, la casa più bella che c'è!

I tessuti in stile etnico destinati a rivestire il pavimento hanno colori vivaci, forme astratte, ma sono dei veri e propri oggetti di design. Sono proprio questi tappeti che vengono inseriti spesso negli arredamenti contemporanei poiché si integrano perfettamente in uno stile dalle linee sobrie e nette come quello minimal, ma nello stesso tempo possono essere usati in contesti classici per creare contrasti originali, sempre alla moda. Molto diffusi e apprezzati per la loro meravigliosa bellezza sono i tappeti del Nepal e del Tibet. Vengono realizzati con lana soffice e pregiata attraverso una lavorazione eseguita completamente a mano.

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse