ricerca

MAGAdeSIGN - Dai Negozi di Mobili Design
Progettare gli spazi

Come arredare una mansarda: 5 idee e consigli utili.

Vivere in mansarda

Chi non ha mai vissuto in una mansarda probabilmente non può comprendere la bellezza e la praticità che può offrire questo tipo di appartamento, né tanto meno il romanticismo che esse comunicano. Le mansarde, infatti, sono note per essere state gli appartamenti degli artisti e degli studenti squattrinati nelle più grandi capitali europee durante tutto il periodo che va dall'Ottocento al Dopoguerra. Infatti, le mansarde di Parigi, Londra, Vienna e di molte città minori dell'Europa Centrale hanno visto nascere opere d'arte, pitture, poesie ed hanno accompagnato gli studi di giovani scienziati, avvocati ed economisti delle celebri università del continente. Oggi, le mansarde non sono più le abitazioni di studenti ma rappresentano soluzioni di lusso, in cui le forme irregolari, gli spigoli e gli elementi architettonici specifici vengono valorizzati e diventano parte fondamentale dell'arredo. Naturalmente, per poter vivere al meglio in una mansarda è necessario fare un piccolo progetto, prendere spunto da riviste e blog per ispirarsi a idee arredo per questa particolare soluzione abitativa e, spesso far realizzare su misura i mobili per la mansarda in modo da sfruttare al meglio ogni angolo e le diverse altezze delle pareti. Le possibilità di arredare questo tipo di appartamento sono veramente molte, e dipendono naturalmente dalle dimensioni e dalla suddivisione degli ambienti, dai punti luce e dallo stile di vita che conduce chi vi abita. Di seguito, verranno riportate alcune idee per arredare una mansarda, dalle quali si potranno prendere spunti per personalizzare al meglio il proprio appartamentino mansardato.

I colori da preferire per l'arredo di una mansarda

Le mansarde possono essere più o meno luminose a seconda delle dimensioni e delle posizioni dei lucernari. Indipendentemente dalla luce naturale, tuttavia, gli ambienti solitamente ridotti delle mansarde e il soffitto spiovente suggeriscono di utilizzare sempre colori chiari per tinteggiare pareti e soffitto e, soprattutto, di scegliere la stessa tonalità per entrambi. Se si vuole evitare il bianco, perché troppo luminoso soprattutto in caso si luce diretta, si può scegliere di orientarsi su colori neutri con tendenze verso le tonalità calde, come il crema o il bianco panna. Questi, sono particolarmente indicati anche in caso di presenza di travi in legno, elemento architettonico spesso presente e a vista sui soffitti delle mansarde. Partendo da queste cromie, è molto semplice arredare una mansarda bassa, soprattutto se caratterizzata da un open space, che dovrà prevedere in un unico ambiente sia la zona notte che quella giorno.
Per l'arredo, meglio puntare su colori neutri ma scegliendo tocchi di colore tramite tessuti o accessori come cuscini, vasi, stampe alle pareti. In tal modo si avrà un ambiente vivace e giovanile ma senza eccessi cromatici.

L'altezza dei mobili e i materiali

Una regola di interior design valida sia in caso di mansarde dal soffitto più alto che di soffitti bassi, è che gli armadi e i mobili di grandi dimensioni non sono i benvenuti. Le migliori soluzioni per conservare abbigliamento, biancheria e accessori vanno ricercate in specifiche idee arredo per mansarda, che possono essere letti o divani contenitori, cassettiere e cassapanche. Proprio per questo motivo, solitamente le mansarde vengono arredate in stile moderno, utilizzando complementi d'arredo dalle linee leggere ed essenziali, oppure scegliendo uno stile shabby chic, rustico o provenzale, tutti caratterizzati dalla presenza di cassettiere, bauli e cassapanche in grado di sostituire gli armadi. Naturalmente, a seconda dello stile, cambieranno anche i materiali.

I mobili per una mansarda bassa o dal soffitto più alto saranno infatti in legno se lo stile d'arredo scelto è shabby, rustico o provenzale mentre potranno essere selezionati in diversi materiali nel caso si preferisca arredare l'ambiente con impronta moderna. In questo caso, infatti, oltre al legno sono molto pratici complementi d'arredo in materiali plastici, colorati e allegri, o in metallo e vetro, perfetti soprattutto per gli ambienti meno ampi. La cosa importante da ricordare, quando si cercano idee e soluzioni su come arredare una mansarda, è che questo tipo di ambiente, dovrebbe preferire uno stile arioso, con pochi ed essenziali elementi, per non soffocare gli spazi solitamente più contenuti rispetto a un appartamento classico.

Realizzare un soggiorno in mansarda

Il soggiorno, o meglio una zona living, è una delle camere che meglio si presta per arredare una mansarda bassa, ossia una stanza che presenta il tetto a spiovente. Per realizzare un arredo completo da zona living, è necessario prendere in considerazione un divano o due poltroncine, una piccola parete attrezzata per il televisore, qualche libro o altri accessori d'arredo, delle cassettiere che si estendono in lunghezza, un tavolino basso e un pouf o un paio di sgabellini. Questi elementi possono essere sistemati in maniera differente a seconda delle caratteristiche architettoniche della stanza. Ad esempio, si può pensare di posizionare il televisore verso il lato in cui la parete è più bassa, in modo da sfruttare al meglio questa particolarità della stanza. In tal modo, lungo la parete opposta, più libera, si potranno disporre delle cassettiere, ed attaccare eventuali quadri o stampe in caso di disponibilità di spazio.

Fondamentale, poi, l'illuminazione. In una mansarda la forma irregolare e bassa del soffitto difficilmente permette l'utilizzo di lampadari, per cui si deve optare per faretti da parete, da posizionare sulla parete più alta, oppure per lampade da terra e da tavolo, per assicurare luce e atmosfera allo stesso tempo.

Un angolo studio o lavoro

La concentrazione è un elemento fondamentale per poter lavorare o studiare per bene. Proprio per questo motivo tra le idee per arredare una mansarda non possono mancare quelle relative a un'area studio. Se si vuole realizzare la propria area lavoro in una mansarda è bene valutare non solo gli spazi a disposizione, ma anche la provenienza della luce ed, eventualmente, l'irraggiamento solare.

Si infatti può essere piacevole lavorare al di sotto del lucernario per fare uso di quanta più luce naturale possibile, è altrettanto vero che se i raggi del sole sono diretti proprio sul piano di lavoro questa situazione potrebbe essere poco piacevole, soprattutto in piena estate. Un tavolo da lavoro, quindi, deve essere posizionato in modo da assicurare la massima luminosità possibile senza soffrire per il sole diretto. Naturalmente, va poi sistemata una lampada da tavolo per garantire la possibilità di studiare e lavorare anche in assenza di luce naturale. A seconda delle dimensioni, i mobili per una mansarda a uso studio dovranno prevedere delle scaffalature per sistemare libri e documenti di lavoro, una o più cassettiere per sistemare piccoli oggetti e accessori da lavoro di vario tipo, un divanetto e un paio di sedie, queste ultime fondamentali quando non si lavora esclusivamente da soli. La posizione del tavolo può variare a seconda degli spazi e dell'architettura della mansarda ma si consiglia di non posizionare mai il tavolo da lavoro verso la zona della stanza con il soffitto più basso, ma di scegliere la parte della mansarda più ariosa.

La mansarda e la camera da letto

Quando la mansarda viene adibita a camera da letto, le possibilità d'arredo sono veramente molto numerose, a partire dal modello stesso del letto. Una delle soluzioni più apprezzate e ricercate per le camere da letto con soffitto basso è quella del letto futon. Questo, infatti, offre un'elevata opportunità di spazio perché limita l'ingombro in altezza all'interno della stanza. Comodini e cassettiere potranno completare l'arredo della camera, puntando naturalmente sull'essenziale e su mobili che si estendono soprattutto in lunghezza. In caso di strutture architettoniche particolari può essere utile far realizzare mobili su misura, da inserire a pennello ricavando spazi che, a causa delle forme particolari e irregolari, altrimenti non potrebbero essere utilizzati in pieno. Per illuminare la camera da letto basteranno delle lampade da appoggio, da collocare sui comodini accanto al letto. Per un'illuminazione più completa, inoltre, si potrà puntare su una piantana, meglio se di tipo ad arco o a braccio, da poter posizionare accompagnando l'andamento discendente del soffitto.



Proprio come per gli appartamenti classici, anche nel caso delle mansarde l'arredamento può essere molto personalizzato a seconda delle strutture architettoniche, delle dimensioni e delle peculiarità delle varie stanze. Nonostante il soffitto spiovente o comunque non regolare e i caratteri architettonici particolari, le mansarde sono molto semplici da arredare, soprattutto quando si selezionano arredi essenziali. Va infatti ricordato che più che i mobili, i punti di forza delle mansarde sono proprio gli spazi irregolari o i lucernari: la semplicità degli elementi d'arredo permetterà quindi di mettere maggiormente in evidenza la bellezza degli elementi strutturali.

Hai trovato interessante l'articolo? Scopri tutti gli articoli correlati all'argomento:

mansarda

facebook twitter pinterest google

I negozi di Mobili Design dove trovare prodotti di tuo interesse