Mobili Design Occasioni Mobili Classici Occasioni

facebook cerca Menù

Progettare gli spazi

Come arredare un angolo

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Pinterest

Arredi anche me? No, tu no, pensiamo quando bisogna ancora scegliere i mobili principali della casa. Ma poi sorge il dilemma. Non ce ne eravamo accorti. Non ci era mica venuto in mente. Quell'angolino bianco d'intonaco ancora fresco lo abbiamo dimenticato. Eppure potrebbe essere utile dargli un senso, una funzione nell'economia di un soggiorno, una cucina, un ingresso, o anche del bagno. Dunque, scatta una domanda: come arredare un angolo di casa che è rimasto sprovvisto di mobili e presenza umana? In questo articolo, diamo alcuni suggerimenti per sfruttare le pareti angolari ancora libere con arredo di design elegante e funzionale.

Arredare gli angoli della casa in modo funzionale ed elegante

Gli angoli inutilizzati di un appartamento o di una villetta danno una sensazione di sbilanciamento. Sulle prime, pensavamo che avrebbero garantito ariosità, e invece ci accorgiamo che creano uno squilibrio. E poi, servirebbero ripiani in più, o un appoggio per lavorare al computer, o altri vani contenitori per rendere la casa più ordinata e organizzata. È arrivato, dunque, il momento di arredare gli angoli "abbandonati" di soggiorno, cucina, ingresso, camera da letto e bagno. Il primo punto di partenza è considerare i mobili angolari in commercio, come madie, consolle, credenze, mensole, librerie e tavoli di vario tipo.

Mobili angolari per la casa: madia, consolle e credenza

Un modo semplice ed efficace per attrezzare un angolo della casa è inserirvi un mobile a pianta simil triangolare, a triangolo rettangolo, o con forma a elle. Si tratta di mobili bassi, perlopiù, che permettono anche di sfruttare un ripiano per esporre oggetti decorativi, o appoggiare un oggetto utile bello da vedere. Possono essere aperti o chiusi, colorati, in tinte neutre, con linee e texture di ogni stile. Chi desidera arredare gli angolini dimenticati dello spazio domestico ha l'imbarazzo della scelta tra madie angolari, consolle e credenze.

Come arredare un angolo del soggiorno

Tra i diversi moduli dei sistemi living delle case di produzione di qualità, ce ne sono anche di angolari, che collegano per esempio gli scaffali della libreria con i vani contenitori per riporre piatti e bicchieri. In un soggiorno con cucina a vista, un'ottima idea per sfruttare lo spazio in modo funzionale e armonioso sono i sistemi completamente integrati e coordinati. È una scelta da fare già nelle prime fasi di progettazione del proprio arredamento. Se ormai un angolino è rimasto spaiato dal suo mobile gemello, un modo creativo e sfizioso per attrezzarlo è creare una piccola zona bar. Ma per chi ama le atmosfere calde e suggestive, tipiche delle case di montagna, ci sono i caminetti al bioetanolo. Non serve una struttura per il tiraggio del fumo perché producono solo vapore acqueo. E sono bellissimi da contemplare.

Una madia angolare per arredare un angolino del salotto

Il salotto è generalmente il locale più ampio della casa. Capita che due pareti si intersechino ad angolo retto creando uno spazio privo di funzionalità, un angolino vuoto che nemmeno rallegra l'insieme. Possiamo andare in cerca di mobiletti che aiutino a fargli trovare una "vocazione". C'è, per esempio, un mobile come la madia, originariamente rustico, con la parte alta ribaltabile per accedere al vano contenitore. Oggi, è possibile trovare una madia angolare elegante, perfetta per esaltare l'armonia del soggiorno. Tradizionalmente, le madie sono arredi contenitori a forma di parallelepipedo. Ma oggi se ne trovano di design con forme e linee rivisitate. Offrono volumi per riporre oggetti e regalano stile e personalità all'ambiente.

La consolle angolare che fa anche da scrivania

Dove c'è una parete angolare, c'è spazio anche per un piano porta oggetti. Rispetto alla madia, un'alternativa più snella nelle linee, ma altrettanto sofisticata, è rappresentata dalla consolle angolare. Si tratta di un mobile poco ingombrante, che attrezza un piccolo spazio, ma non lo sovraccarica. Permette di appoggiare qualcosa che magari utilizziamo spesso e può restare in vista. Oppure la consolle angolare diventa un ripiano per soprammobili, mentre nei cassettini vengono messe via le chiavi di casa o della macchina. Arredare un angolo significa a volte trovare lo spazio per un angolo lettura oppure dedicato al lavoro davanti al pc: un mobile come una consolle fatta ad angolo risponde anche a queste esigenze.

Una credenza angolare per sfruttare tutto lo spazio in cucina

Se sopraggiunge la necessità di arredare un angolo della cucina, una credenza angolare è il mobile perfetto da scegliere. Infatti, arricchire l'arredamento della cucina con una credenza angolare permette di avere nuovo spazio per riporre stoviglie, bicchieri e vivande. Si può scegliere un arredo nello stesso stile degli altri oggetti presenti nel locale, oppure approfittare per inserire un tocco diverso, un contrasto che renda più personale l'ambiente. Se i moduli dei fornelli e del lavandino sono in stile classico, niente vieta di accostare un mobile moderno dal colore neutro.

Come arredare un angolo cottura

In un piccolo bilocale, o in un monolocale, anche la cucina a volte "si fa angolo". E dunque, come fare? La creatività e i prodotti disponibili permettono di trovare soluzioni funzionali e allo stesso tempo graziose. Esistono, infatti, moduli con fornelli angolari che soddisfano le esigenze pratiche e danno dinamicità all'insieme. Le linee mosse dell'arredo dell'angolo cottura quasi quasi regalano l'impressione di una maggiore ariosità. Uno spazio piccolo può essere confortevole e accogliente, bello da vivere.

Un mobiletto ad angolo per il bagno

Fare la doccia, lavarsi al mattino velocemente e avere sempre tutto a portata di mano: tutto questo è possibile anche in uno spazio esiguo. Ci sono soluzioni ideali per attrezzare nel modo migliore le pareti della stanza dell'igiene personale. Per esempio, ci è d'aiuto un mobiletto ad angolo per il bagno. Che sia chiuso o aperto, permette di sfruttare anche quel mezzo metro quadrato rimasto vuoto quando sono stati scelti i mobili principali. Esistono anche arredi economici per trovare vani contenitori in più, utili a riporre asciugamani, detergenti, profumi, trucchi, dopobarba e rasoi di vario tipo.

Come arredare un angolo dell'ingresso

Se è rimasto privo di mobiletti e mensoline l'angolo dell'ingresso, non va persa l'occasione di renderlo comodo, carino e ben attrezzato. Infatti, in uno spazio angolare così, è possibile inserire un attaccapanni, utilissimo per riporre in modo ordinato giacche, soprabiti, piumini e cappotti degli ospiti. In alternativa, è possibile inserire un piccolo guardaroba, in modo che le giacche non rimangano in vista. Ma nel domandarsi come arredare un angolo dell'ingresso, può essere che ci si accenda il pallino delle decorazioni, degli oggetti ornamentali. È piacevole vedere qualcosa di bello quando si entra e si esce da una casa. Dunque, all'ingresso di un appartamento o di una villetta, stanno benissimo sculture, statuette, piante, quadri alti e stretti.

Quanti angoli ha una camera da letto?

Ultima nell'articolo, ma non meno importante di tutti gli altri spazi della casa, è la camera da letto. Anche qui un angolino può esser perso di vista e rimanere inutilizzato. Si può scegliere di inserire elementi decorativi oppure oggetti utili. Arredare un angolo della camera da letto rappresenta, in alcuni casi, l'occasione per inserire nell'appartamento uno scrittoio. Ma all'incrocio di due pareti vuote in una stanza da letto trova posto anche una libreria angolare chiusa o un mobile porta cd e dvd. Percorrendo la via di mezzo tra utilità e colpo d'occhio gradevole, una poltrona o un pouf contenitore sono valide alternative.

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Pinterest

Iscriviti alla newsletter
Rimani aggiornato su tutte le ultime tendenze in tema di arredamento e design.

Progettare gli spazi
potrebbe interessarti anche